Trend

Quella volta in cui David Sassoli fece la ola a distanza con Fiorello | VIDEO

Una gag nel finale del Tg1, prima dell’inizio di “Viva Radio2”

David Sassoli

Abbiamo voluto ricordare il David Sassoli uomo, politico e giornalista attraverso una raccolta di pensieri di cordoglio e di commiato da parte di suoi colleghi nelle istituzioni europee, italiane e del piccolo schermo. Una personalità di statura inestimabile, come testimoniato da quella sua lettera del gennaio 2019 a Tajani. Ma c’è spazio anche per un ricordo gioioso che, all’epoca dei fatti, rappresentò un vero e proprio unicum. Protagonisti, insieme all’allora anchorman del Tg1, furono Rosario Fiorello e Marco Baldini, con l’apparizione finale di Mike Bongiorno. Insomma, un pezzo di storia della televisione pubblica che da oggi sarà ancora più immortale.

Sassoli e la ola a distanza con Fiorello, Baldini e Mike Bongiorno

Era l’11 novembre del 2006 e da lì a poco, con l’avvento di Gianni Riotta, David Sassoli si apprestava a diventare il vice-direttore del Tg1. E lì fece uno strappo alla regola rispetto all’istituzionalità del principale telegiornale della televisione pubblica, partecipendo – a distanza – a un siparietto in compagnia di Rosario Fiorello e Marco Baldini. I due conduttori, infatti, erano entrati in collegamento per presentare l’imminente inizio di una nuova puntata del loro programma, “Viva Radio2”, con ospite d’onore Mike Bongiorno.

I due convinsero il sempre preciso e ligio all’istituzionalità del telegiornale che conduceva e rappresentava a partecipare alla prima “ola” a distanza. Il primo ad alzare le mani verso il cielo è stato Fiorello, seguito da Marco Baldini. Poi, accettando l’invito a questo “esperimento” televisivo, anche David Sassoli prese parte a questa gag che, oggi ancor di più, rimarrà una pietra miliare della televisione pubblica. Alla fine il colpo di scena con l’apparizione, dal basso, di Mike Bongiorno. Simboli di una televisione che fu e di un giornalismo che, solo in poche occasioni, svestiva i panni dell’informazione per trasformarsi in piccoli atti di intrattenimento.

(foto e video: da Tg1 – Twitter)