Fatti

“Un uomo limpido e generoso”, così viene ricordato David Sassoli

I messaggi di leader delle istituzioni europei e dei colleghi giornalisti che per anni hanno lavorato al fianco del Presidente del Parlamento UE

David Sassoli

All’1.15 di oggi, martedì 11 gennaio 2022, si è spento – all’età di 59 anni nel centro di riferimento oncologico di Aviano – David Sassoli. A darne notizia è stato Roberto Cuillo, il suo portavoce. Una morte che ha colpito tutti, arrivata a poche ore dalla notizia del suo ricovero – dal 26 dicembre scorso, per “il sopraggiungere di una grave complicanza dovuta ad una disfunzione del sistema immunitario”. Una perdita che ha colpito il mondo del giornalismo e quello della politica. Amici e colleghi che, in queste ore, stanno ricordando la forza dell’uomo che andava ben oltre il suo ruolo di Presidente del Parlamento Europeo.

David Sassoli, il ricordo dei colleghi e dei rappresentanti politici

Paolo Gentiloni, Commissario europeo per gli affari economici e monetari nella Commissione UE, lo ha definito “uomo limpido, generoso, allegro e popolare”. “Caro amico e straordinario Presidente Europeo”, invece, sono state le parole utilizzate da Ursula von der Leyen, presidente della Commissione Europea, per ricordare e celebrare il ricordo di David Sassoli.

Un coro unanime di cordoglio e ricordi. “Le parole che non avrei mai voluto pronunciare. Per un amico unico, persona di straordinaria generosità, appassionato europeista. Per un uomo di visione e principi, teorizzati e praticati. Che cercheremo di portare avanti. Sapendo che non saremo all’altezza”, ha scritto Enrico Letta. E al segretario del Partito Democratico fa eco il messaggio del Ministro Dario Franceschini: “Ciao David, amico di una vita intera”. E anche Matteo Renzi si è unito al coro.

Gli ex colleghi in Rai

Prima di essere un politico, riconosciuto per specchiata onestà e professionalità, David Sassoli è stato giornalista. Vice-direttore del Tg1 dal 2006 al 2009, e a viale Mazzini tutti lo ricordano con stima e affetto: “Una tristezza infinita. I tuoi reportage , la tua passione per il giornalismo e per la politica. Un uomo colto, soprattutto un uomo perbene. Tanti ricordi. Ciao”, ha scritto Donatella Scarnati su Twitter. Un vuoto incolmabile sottolineato anche da Tiziana Ferrario su Facebook: “Amavi il giornalismo,amavi la politica, amavi l’Europa ,eri antifascista.Quante discussioni, quanti ricordi, quante risate.Sono smarrita e incredula che te ne sia andato così presto.Un abbraccio a tutta la tua famiglia”.

(foto IPP/imagostock)