Opinioni

«Noi con Salvini… razzisti e mafiosi»: si può dire

La Procura di Catania ha chiesto l’archiviazione della querela per diffamazione presentata dal vicesindaco di Mascalucia, Fabio Cantarella, nei confronti di un sottufficiale della marina militare, legato al locale meetup “Amici di Beppe Grillo”, che sul profilo Facebook aveva tra l’altro scritto: “Noi con Salvini… Razzisti e mafiosi’, ‘Salvini sei lo schifo della politica’, “La Lega di cui adesso ne fa parte il vicesindaco… la legalità non sanno dove sta di casa… vi manderemo a casa!”. Lo rende noto il deputato nazionale di ‘Noi con Salvini’, Angelo Attaguile, che sulla vicenda ha predisposto un’interrogazione parlamentare.

Matteo Salvini: Noi con Chiquita
Matteo Salvini: Noi con Chiquita

Nel provvedimento di archiviazione la Procura di Catania, citando la sentenza della Cassazione numero 4.938 del 2010, rileva che “il limite immanente all’esercizio del diritto di critica è costituito dal fatto che la questione trattata sia di interesse pubblico e che comunque non trascenda in gratuiti attacchi personali”. Per il Pm “va poi tenuto conto della perdita di carica offensiva di alcune espressioni nel contesto politico, in cui la critica assume spesso toni aspri e vibranti”, come sottolinea la Cassazione nella sentenza numero 7.626 del 2011. “Tutti coloro che in questa vicenda hanno violato la legge si assumeranno le proprie responsabilità – sottolinea Angelo Attaguile – perché ho intenzione di andare fino in fondo e mi fermerò soltanto quando giustizia sarà fatta”. Intanto il vicesindaco di Mascalucia, Fabio Cantarella, ha annunciato che in settimana presenterà opposizione alla richiesta di archiviazione. Sarà il Gip a decidere in udienza camerale.