Politica

La risposta di Salvini alla provocazione di Giorgia Meloni sul coprifuoco

Giorgia Meloni annuncia una mozione per l’abolizione del coprifuoco. Salvini la voterà? Ecco cosa ha risposto.

Meloni contro Salvini coprifuoco

Giorgia Meloni ha annunciato che domani “Fratelli d’Italia porterà in Aula un Odg per abolire il coprifuoco. Vediamo chi lo sosterrà e chi invece si schiererà ancora una volta in favore di una misura inutile e liberticida”. Una chiara provocazione nei confronti della Lega di Matteo Salvini, che ha risposto.

La risposta di Salvini alla provocazione di Giorgia Meloni sul coprifuoco

“Le mozioni lasciano il tempo che trovano, se si apre o se si chiude lo decide il Governo, non gli Ordini del giorno, ha spiegato l’ex ministro dell’Interno parlando con i giornalisti a margine di un pranzo in un locale a Milano. La risposta di Salvini non è un pacato ritorno all’ordine ma solo il tentativo di sminare la provocazione di Giorgia Meloni. Infatti poi il leader della Lega ha aggiunto, riferendosi all’intervista della ministra per gli Affari Regionali Gelmini che aveva detto, per poi essere smentita dal Viminale che “chi va a cena fuori può stare tranquillamente seduto al tavolo fino alle 22 e poi, una volta uscito dal locale, far ritorno a casa senza alcun rischio di ricevere sanzioni”. Chiaramenteil leader della Lega si è allineato alla ministra: “Obiettivo della Lega è portare l’intero governo, entro i prossimi giorni, a stabilire, che in sicurezza, tutti hanno diritto a tornare al lavoro, sia al chiuso che all’aperto, e a farsi due passi anche alle 10.30 della sera. Buon senso va oltre il decreto, non puoi dire a un barista di fare alzare alle 21.59 chi sta bevendo un caffè, lasciamo lavorare questa gente che se lo merita”. Poi Salvini ha invece sottolineato l’utilità della petizione lanciata dalla Lega: “Che decine di migliaia di persone in 24 ore abbiano messo nome, cognome e indirizzo dicendo ‘restituiteci il lavoro e la libertà di uscire di giorno e di notte’   penso che sia significativo e possa servire a tutto il Governo per capire che gli italiani hanno voglia di tornare al lavoro e alla libertà quindi penso che possa essere uno stimolo positivo”. Ovviamente sia la mozione di Fratelli d’Italia che la petizione leghista sono solo le due facce della medaglia della stessa propaganda.