Opinioni

Salvini difende Alfio Baffa: «Non entro nelle vasche da bagno altrui»

Matteo Salvini difende Alfio Baffa. Il candidato della Lega famoso per il brindisi con sigaro in vasca idromassaggio e per il saluto agli amici della chat “Revenge Porn” ieri è stato appassionatamente difeso dal Capitano, che si è evidentemente immedesimato nel personaggio (la somiglianza tra i due in effetti c’è, ma il Papeete è più elegante). Lo racconta Lucio Musolino oggi sul Fatto Quotidiano:

Prima del comizio c’è il tempo pure per difendere Alfio Baffa, il candidato leghista diventato famoso per il video girato mentre fa un bagno sorseggiando rum con un bicchiere di plastica. Un filmato che Baffa dedica “ai cari amici del gruppo ‘Revenge porn”. Per Salvini non c’è niente di male e chiarisce il suo punto di vista: “Che problema c’è a stare in vasca da bagno e bersi un rum? Non è reato”. Il “revenge porn” sì, ma a Salvini non importa: “Le scelte sessuali dei singoli non mi appassionano. Non entro nelle vasche da bagno altrui”.

E insomma, che vuoi dire al povero Baffa? Lui aveva adombrato un complotto dietro la diffusione dell’ormai famoso video. Ma aveva anche specificato che la Lega lo aveva difeso e incoraggiato ad andare avanti, parlando proprio di vertici del gruppo dirigenziale. Ora sappiamo chi è che lo apprezza così tanto.

Leggi anche: Roberto Calderoli: se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo