La macchina del funky

Salvatore Romeo e la telefonata con Virginia Raggi

salvatore romeo

Salvatore Romeo è pronto a tornare a dare una mano alla Giunta Raggi e rivela in un’intervista al Messaggero di aver sentito al telefono la sindaca dopo la richiesta di archiviazione del reato ipotizzato per la sua nomina:

Che farà ora, Romeo?Tornerà a fare il braccio destro di Virginia Raggi?
«Se me lo chiedesse, potrei tornare. Perché no? Per ora resto al dipartimento Partecipate, dove sono molto impegnato, ci sono tante società da riorganizzare, di lavoro non manca insomma. Ho appena finito una riunione con l’assessore Massimo Colomban».
Quindi oggi non ha incontrato la sindaca?
«No, ho visto solo Colomban. Con lei ci siamo sentiti al telefono, ieri, subito dopo avere saputo della decisione dei pm».
Raggi a febbraio aveva promesso di denunciarla, dopo l’apertura della terza polizza a suo favore (e a sua insaputa)…
«Guardi, sentirla ieri è stato emozionante. Era la prima volta, dopo tanti mesi di silenzi. Durante l’indagine, era meglio che non ci parlassimo, non sarebbe convenuto a nessuno, anzi. Ho pazientato. Ma è stato bello risentirci, finalmente, ora che è tutto finito».

salvatore romeo virginia raggi
Romeo, evidentemente rasserenato da una vicenda che lo stava addolorando, torna anche a parlare della storia delle polizze:

Ci dica delle famigerate polizze. Tutte chiuse, giusto?
«No,ma che chiuse! Sono tutte aperte».
Davvero? E chi ne beneficia?
«Beh, non la sindaca, immagino sia questo quello che vuole sapere (risata, ndr) Mi faccia dire, mi è dispiaciuto che per questa vicenda si sia alzato un polverone mediatico immeritato, francamente».

Leggi sull’argomento: Salvatore Romeo torna alla corte di Virginia Raggi?