Attualità

Cosa succede a Roma con la neve

neve roma

Passeggeri bloccati alla stazione Termini in attesa di potersi orientare sugli spostamenti che nel Lazio registrano ritardi fino a 120 minuti. A causa della neve infatti alcune linee ferroviarie sono limitate e altre deviate a Tiburtina, deviazioni che non sempre riescono ad essere registrate in tempo reale dai monitor della stazione. Attivi i desk di informazione FS e le sale di attesa di attesa per i viaggiatori. Ma non sono questi gli unici problemi in città dopo la neve di stanotte.

Cosa succede a Roma con la neve

ATAC comunica che il persistere delle condizioni meteo avverse, specialmente nella zona nord della città, sta complicando l’esercizio del servizio di superficie, che al momento vede impiegate sul territorio comunale oltre 480 vetture bus dotate di gomme termiche a causa delle condizioni della viabilità stradale. Si sono registrate alcune limitazioni sulla rete tranviaria a causa della caduta di rami. Sulle ferrovie regionali, attivo il servizio sulla Termini Centocelle, la Roma Lido e il tratto urbano della Roma Viterbo. Sospeso il servizio sulla tratta extraurbana per abbondante nevicata.

Corso Trieste nel quartiere Nomentano è stato chiuso al traffico a causa della caduta di un ramo su un traliccio dell’elettricità. L’aeroporto di Fiumicino al momento ha un’operatività ridotta, con una sola pista aperta. Lo ha comunicato l’ENAC, aggiungendo che sono invece operativi quasi tutti gli scali principali. Le linee della metropolitana sono molti più affollate del solito, mentre parecchi romani hanno scelto o sono stati costretti ad andare al lavoro a piedi. L’ATAC – azienda pubblica di trasporti – ha comunicato che il servizio metro è regolare, mentre gli autobus subiscono limitazioni, così come per i tram a causa della caduta di rami di alberi.

I vigili del fuoco e i mezzi antineve

Dalle ore 20 di ieri alle otto di questa mattina le squadre del Comando provinciale dei vigili del fuoco Roma hanno effettuato circa 65 interventi con un coda di circa 40 interventi. Nella maggior parte si tratta di alberi e rami pericolanti e assistenza generica. Gli interventi hanno interessato tutta la provincia. Sono in azione anche i mezzi antineve del Comune di Roma.

“Viste le avverse condizioni atmosferiche, per agevolare la mobilità cittadina, l’Amministrazione capitolina ha deciso di disattivare le Zone a traffico limitato di Centro Storico e Trastevere. Il transito è quindi consentito anche ai veicoli privi di permesso”, ha comunicato il Campidoglio. Cotral comunica che il servizio è momentaneamente sospeso nel territorio di Viterbo e provincia e da e per il litorale a nord della Capitale. Rimangono attivi, spiega ancora Cotral, i collegamenti di: Latina verso Terracina, Gaeta e Minturno con limitazioni delle corse verso i paesi montani; Latina verso Aprilia, Pomezia e Campoleone Fs per interscambio ferroviario; Subiaco verso Mandela Fs con servizio navetta; Tivoli verso Villa Adriana con servizio navetta; Roma Ponte Mammolo verso Villa Adriana con servizio navetta; Palombara Sabina verso Ponte Lucano; Fiuggi verso Anagni Fs; Carpineto verso Colleferro Fs; Genazzano verso Valmontone; Rieti RomaTiburtina Fs via autostrada A1 (andata e ritorno).

L’intervento dell’esercito per pulire le strade

Interviene anche l’esercito per pulire le strade. L’uso dei mezzi della Difesa è stato chiesto dalla Protezione Civile in seguito alle richieste di supporto alle operazioni di pulizia delle strade arrivate da Comune. A via Monte Cervialto, nel III Municipio di Roma, un grosso ramo di pino è caduto sotto il peso della neve e si è schiantato sopra una Smart parcheggiata in strada, distruggendola. La Polizia locale ha transennato l’area e ha chiuso la carreggiata interessata, deviando il traffico sulla corsia preferenziale. Al momento dell’impatto l’automobile era vuota e non si sono registrati danni a persone.

Un ramo di un grosso pino è caduto a causa della nevicata nella zona del parco giochi per i bambini in piazza Santa Maria Liberatrice a Testaccio, quartiere di Roma. Al momento della caduta, poco prima delle 11, il parco era pieno di bambini che stavano giocando a palle di neve. Secondo le prime informazioni non ci sarebbero feriti. Si valuta la chiusura delle scuole anche per domani.

Ostia imbiancata

Dalle 3 di questa mattina la neve ha imbiancato anche il litorale romano. A Ostia ci sono pochissime automobili in giro, sono quasi tutte parcheggiate con 20 cm di neve sopra. E complice anche le scuole chiuse, gli abitanti di Ostia si sono riversati tutti sulla spiaggia. Pupazzi e lotta con le palle di neve: i ragazzi si divertono a giocare mentre gli altri passeggiano o prendono il sole che sta già sciogliendo la neve caduta. L’Altare della Patria, o più correttamente Vittoriano (Monumento nazionale a Vittorio Emanuele II), è chiuso per neve: sul sito del complesso monumentale campeggia un avviso intitolato “Chiusura straordinaria”, dove ” Si avvisano i visitatori che il Complesso del Vittoriano – Ala Brasini e le mostre ospitate nella giornata di oggi 26 febbraio resteranno chiusi causa condizioni meteorologiche”. Stessa sorte per il Colosseo e i parchi archeologici.

Soccorso dai carabinieri un automobilista con il veicoli in panne sulla Cassia in direzione fuori Roma. Soccorsa anche una 70enne ad Artena che doveva fare dialisi. La donna è stata portata con mezzo di servizio all’ospedale di Velletri. Lo stesso intervento è stato svolto per un 33enne a Monte Lanico che è stato portato per terapie urgenti all’ospedale di Colle Ferro. Intervento anche per due alberi caduti sulla carreggiata della Tiburtina all’altezza del Verano e poi per un altro albero caduto sulla via Salaria nei pressi dell stazione dei carabinieri. Aiutato anche un malato di Sla che aveva difficolta’ a tornare a casa in zona Tor Tre Teste.

Leggi sull’argomento: Paolo Ferrara e i potenzi mezzi antineve del Comune di Roma