Opinioni

Roberto Fico e l'intervista apparecchiata su La7

Vi ricordate la storia delle interviste «apparecchiate» ad alcuni degli esponenti del MoVimento 5 Stelle che vanno in scena sulla Rai, su Mediaset e su La7? Ovvero della “simpatica” abitudine di non partecipare al confronto nel talk show con gli altri politici ma di farsi intervistare soltanto dal conduttore per avere insieme il massimo di visibilità e il minimo del confronto? Ora Alessia Morani del Partito Democratico racconta questo su Facebook:
alessia morani roberto fico

Non è possibile essere invitati a trasmissioni dove c’è un parterre di politici di forze opposte che discutono di norme e soluzioni e fatti concreti e poi, a parte, ci sia lo spazio dedicato al grillino che, senza contraddittorio o quasi, monologa con il conduttore. L’ultimo esempio? Domani mattina ci sarà una trasmissione su La 7 con intervista singola a Roberto Fico. Ho chiesto il confronto o lo stesso tempo in intervista singola e mi è stato negato. Non è tollerabile.
Se parlano Fico o Di Battista o la Taverna o Di Maio e sparano bugie ho il dovere oltre che il diritto di rispondere. Spero che le redazioni e gli autori capiscano presto che i talk show non sono un’estensione del blog. Usciamo da questo ricatto, presto, perché ne va della qualità della nostra democrazia.

Leggi sull’argomento: Perché la Rai, Mediaset e La7 dovrebbero smettere di apparecchiare le interviste al MoVimento 5 Stelle