Politica

La rivolta social contro Licia Ronzulli ministra della Sanità

Asia Buconi|

licia ronzulli

Ieri il leader di FI Silvio Berlusconi ha alzato i toni e, in merito alla formazione della futura squadra di Governo, ha chiesto esplicitamente all’alleata Giorgia Meloni di non porre veti su nessun nome. Il riferimento, tra le altre cose, è alla spinosa questione dell’ex europarlamentare forzista Licia Ronzulli, per la quale il Cav ha preteso sin dall’inizio la poltrona di un ministero prestigioso. Tanto che per settimane si è parlato di affidare a Ronzulli il Ministero della Salute, uno scenario a cui però la premier in pectore Meloni ha sempre opposto il suo fermo “no”: la leader di FdI non la vorrebbe proprio in Cdm.

Ma, siccome un accordo è più urgente che mai, oggi sembra possibile una mediazione sul nome dell’ex europarlamentare forzista, che passi magari dal concederle un dicastero “minore”, senza portafoglio. Nonostante questo, sono ancora molte le voci che continuano a sollevarsi contro la presenza di Ronzulli nel nuovo Governo: basti pensare che il nome della berlusconiana è oggi in cima alle tendenze di Twitter, con centinaia di utenti che ne reclamano l’esclusione da qualsiasi ministero.

Il popolo del web contro Licia Ronzulli: “Resti fuori dal Governo italiano”

A scagliarsi contro Licia Ronzulli sono stati su Twitter gli utenti del web, che ben ricordano i numerosi strafalcioni dell’ex europarlamentare e non riescono a spiegarsi l’incaponimento di Silvio Berlusconi su un nome così poco gradito ai più. “Leggo rileggo e deduco che la Licia Ronzulli deve stare antipatica a tutto il web, possibile che il Cav e Forza Italia non l’abbiano ancora capito?” riflette un utente e gli fa eco un altro “nessuno la vuole come ministro e anch’io preferirei che la scelta cadesse su persone più competenti”. Sempre su Twitter, una ragazza ha pubblicato una foto con sfondo rosso e scritta bianca a caratteri cubitali “No Ronzulli ovunque” accompagnata da una descrizione piuttosto ardita: “Basta usare Parlamento e Governo come ammortizzatori sociali per badanti, amanti, tassisti e azzeccagarbugli vari!”.

Tra l’altro, a protestare contro Licia Ronzulli è stato pure il popolo dei No Vax, che ha mal digerito sin da subito anche solo la (lontana) ipotesi di vedere la forzista a capo del Ministero della Salute. “Che competenze ha a parte insultare chi non ha fatto il vaccino? Tutti la odiano!” ha tuonato un utente. Anche se l’odio dei no vax e dei no Green pass colpisce di fatto una delle posizioni politiche più ragionevoli dell’ex eurodeputata forzista, che si è sempre schierata a favore del vaccino e del certificato verde nel periodo oscuro della pandemia. Ma non sorprende che oggi questo tipo di elettorato, a cui Giorgia Meloni ha sempre strizzato l’occhio, inizi a rivendicare con fierezza le proprie posizioni. Inducendo a pensare che, forse, l’ipotesi di una Licia Ronzulli alla Salute non sarebbe poi neanche tanto male.