Opinioni

Renzi, Salvini e le bufale

Matteo Renzi risponde su Facebook a Matteo Salvini che ieri lo ha accusato di voler censurare Facebook.

Mai detto nulla di tutto questo, caro Salvini. Ho solo chiesto di non rilanciare notizie false come stai facendo tu adesso. Se poi ti avanza tempo, puoi spiegare ai tuoi amici e fans che rapporti ci sono tra il tuo team digitale e quello dei Cinque Stelle, ma fallo solo per loro: noi vi abbiamo già sgamato, non abbiamo bisogno di saperlo. Ragazzi, evitare bufale in rete è fondamentale non solo per la campagna elettorale. Ma anche e soprattutto per la salute: pensate alla propaganda sui vaccini o sull’anoressia. Caro Salvini, sei padre come lo sono io: ripuliamo la rete dalle bufale, senza alcuna censura ma solo rispettando la realtà. Facciamolo per i nostri figli. Poi ci confronteremo in campagna elettorale e litigheremo come sempre, ma prima prendiamoci l’impegno di non rilanciare notizie spazzatura. Nessuna censura, solo educazione e rispetto. Buona giornata a tutti, anche a Salvini.

renzi salvini bufale
La censura a Facebook di cui parla Salvini dovrebbe essere la legge sulle fake news che il Partito Democratico vuole presentare in Senato, a prima firma di Luigi Zanda insieme a Rosanna Filippin: secondo la proposta i giganti del web sono invitati ad attivarsi per valutarlo entro 24 ore se si tratta di «contenuti manifestamente illeciti», altrimenti entro sette giorni. Se nulla succede alla scadenza del tempo, si può ricorrere al Garante della privacy: se anche dinanzi a una sua disposizione il social network decide di far finta di niente, scattano sanzioni pesanti, da 500mila a un milione di euro.

Leggi sull’argomento: Il PD e la legge sulle fake news