Opinioni

Sondaggi referendum, il no ancora in vantaggio

referendum 4 dicembre rinvio-2

Sale al 58% (+2%) l’ipotesi di affluenza alle urne, in vista del referendum costituzionale del 4 dicembre, mentre si riduce a un punto la forbice tra “Sì” e “No”, a vantaggio di chi è contro la riforma voluta dal governo (39% a 38%. Una settimana fa la situazione era 40% a 37% per il “No”). È quanto emerge da un sondaggio dell’Istituto Ixè, illustrato oggi ad Agorà (Raitre). Gli elettori del Pd rimangono fortemente propensi a votare “Sì” (73%), quelli M5S e Lega Nord a votare “No” (69% e 60%).
scheda-referendum-costituzionale-1
Sale quindi al 58% (+2%) l’ipotesi di affluenza alle urne mentre si riduce a un punto la forbice tra Sì e No, a vantaggio di chi è contro la riforma voluta dal governo (39% a 38%). Una settimana fa la situazione era 40% contrari a 37% favorevoli. È quanto emerge da un sondaggio dell’Istituto Ixè, illustrato oggi ad Agorà (Raitre). Gli elettori del Pd rimangono fortemente propensi a votare sì (73%), quelli M5S e Lega Nord a votare no. Il partito guidato da Matteo Renzi, in una settimana, passa dal 33,1% al 33,4% (+0,3%), mentre il M5S scende dello 0,2%, fermandosi al 29,1%. La Lega Nord cala di mezzo punto (13,4%). Scende anche Forza Italia, che passa dal 9,6% al 9,5%.

Leggi sull’argomento: Referendum, c’è chi scommette sulla vittoria del no