Opinioni

RAI, Monica Maggioni indagata

monica maggioni rai bilderberg

La presidente della Rai Monica Maggioni è indagata dalla procura di Roma in relazioni a fatti relativi a quando era direttore di Rai News. I reati ipotizzati, secondo quanto apprende l’ANSA, sono abuso d’ufficio e peculato. L’indagine riguarderebbe sia viaggi effettuati da Maggioni anche per presentare il suo libro sia affidamenti diretti e senza gara d’appalto di servizi per le piattaforme dei nuovi media da parte di Rai News.

monica maggioni rai bilderberg

L’indagine dei magistrati romani è partita in seguito ad un esposto presentato dal presidente dell’Associazione ‘Rai bene comune’ Riccardo Laganà nel quale si ipotizzavano una serie di presunti illeciti che sarebbero stati compiuti da Maggioni dal 2013 al 2015. In seguito a quella denuncia, a ottobre scorso la Guardia di Finanza fece un’acquisizione di documenti nella sede Rai di viale Mazzini. “Stiamo fornendo tutta la documentazione richiesta – dissero allora fonti Rai – che era, tra l’altro, già stata consegnata all’Autorità nazionale anticorruzione”. Nel maggio scorso, dopo un articolo de La Verità, l’onorevole del M5S Mirella Liuzzi aveva presentato un’interrogazione parlamentare sulla vicenda

monica maggioni rai gdf

I vertici della Rai nella loro risposta alla parlamentare dei Cinquestelle, avevano spiegato che “ogni uscita pubblica di direttori di rete o di testata” andava considerata coerente con l’incarico ricoperto se serviva ad “affrontare temi coerenti con il mandato editoriale assegnato”. La Maggioni faceva parte di quelle “personalità aziendali” che partecipano a “dibattiti, conferenze, presentazioni e altre occasioni simili..ritenuta non solo quale una componente dell’incarico affidati ma, ancora di più, elemento di promozione e valorizzazione dell’immagine Rai”. Da direttore di RaiNews24 Monica Maggioni girò all’epoca in tutta Italia, in particolare risultavano queste trasferte: a Torino il 16 maggio, il 19 e 20 giugno a Fano, il 6 luglio a Milano, il 10 luglio a Polignano, il 12 luglio a Martinafranca, il 17 luglio a Grado, il 27 luglio a Fasano e il 28 luglio ad Alberobello.