Economia

Quota 100, il calendario delle uscite per gli statali e i privati

Il Sole 24 Ore pubblica oggi un riepilogo del calendario delle uscite con Quota 100, ovvero le finestre tra la maturazione del diritto e la decorrenza della pensione per i dipendenti del settore privato, gli autonomi e i dipendenti del settore pubblico, riepilegando anche le opzioni per l’uscita anticipata e per opzione donna. I dipendenti pubblici, per effetto della finestra mobile di sei mesi, devono presentare la richiesta entro oggi se vogliono uscire con la prima decorrenza utile, cioè al primo agosto perché se iscritti a una gestione ex Inpdap maturano la decorrenza dal primo giorno successivo alla finestra. Contestualmente, però, devono anche presentare la domanda di collocamento a riposo all’amministrazione di appartenenza, che, in base all’articolo 4 del decreto legge 4/2019, richiede un preavviso di sei mesi rispetto alla decorrenza della pensione. Secondo i dati forniti dall’Inps, da martedì alle ore 19 di ieri sono state presentate 5.532 domande.

quota 10 calendario uscite pubblica amministrazione
Le finestre tra la maturazione del diritto e la decorrenza della pensione (Il Sole 24 Ore, 31 gennaio 2019)

È inoltre possibile utilizzare il computo dei periodi contributivi nella gestione separata. Gli iscritti a quest’ultima, che possono far valere periodi contributivi presso la gestione dei lavoratori dipendenti, le forme esclusive e sostitutive della medesima, quelle dei lavoratori autonomi, hanno facoltà di chiedere il computo di questi contributi nella gestione separata, ai fini del diritto e della misura della pensione a condizione che optino per il calcolo interamente contributivo e che ne ricorrano le condizioni. Il computo riguarda tutti e per intero i periodi assicurativi (che devono collocarsi prima del 1996 o a cavallo del 1996), non essendo possibile un computo parziale. Un’opzione utilizzabile da chi è già pensionato e vuole aggiungere ulteriori contributi.

Leggi sull’argomento: Reddito: il bando per i Navigator