Opinioni

Quanto vale l'effetto Travaglio?

Marco Travaglio aveva fatto un appello al MoVimento 5 Stelle a votare Felice Casson come sindaco di Venezia. Nell’editoriale sul Fatto di domenica scorsa il direttore del quotidiano aveva chiesto ai grillini di votare Casson perché era il più “grillino” tra i candidati del Partito Democratico.

E nessuno può saperlo meglio dei 5 Stelle, che l’hanno avuto accanto in tante battaglie al Senato,per la decadenza di B., contro il salva-evasori, sull’anticorruzione e sul voto di scambio, quasi sempre in dissenso col suo partito. Sanno bene che Casson è il più “grillino” del Pd e conoscono il suo curriculum di magistrato coraggioso e di uomo specchiato: proprio quello che ci vuole a Venezia per fermare le grandi navi e l’assalto alla diligenza di un patrimonio artistico, culturale e paesaggistico unico al mondo. Dall’altra parte c’è Brugnaro, il classico berluschino (o renzino: fino all’ultimo era tentato di candidarsi nel Pd) che viene dal mondo dell’impresa (lavoro interinale,basket e altro) e naturalmente è pieno di business, concessioni e proprietà in Laguna che scatenerebbero una serie di conflitti d’interessi da paura: Brugnaro detto Brugnetta perché è l’ultima creatura di Renato Brunetta che, dopo una lunga collezione di fiaschi elettorali da far invidia a una cantina sociale, tenta di vincere per interposta persona.

L’appello non era stato in alcun modo sottoscritto da Grillo e Casaleggio o dai parlamentari, che però non avevano nemmeno scomunicato Travaglio. Ebbene, come sono andate le elezioni dopo l’appello? Il candidato M5S Davide Scano portava in dote il 12% delle percentuali e 15348 voti. Casson partiva da 46mila preferenze e il 38% a livello locale:
effetto travaglio casson 1
 
Ebbene, pur essendo arrivato percentualmente al 46,79%, dal punto di vista dei voti l’incremento assoluto è stato di appena 1500 voti, per un totale di 47838.
effetto travaglio 2