Opinioni

Quanto costa James Pallotta alla A.S. Roma

Matteo Pinci su Repubblica di oggi racconta come James Pallotta, padrone della A.S. Roma che ha versato negli ultimi mesi 86 milioni di euro per coprire la gestione corrente, è anche il destinatario di una serie di spese del club giallorosso per circa un milione di euro l’anno:

Nessun mistero: i dati di bilancio della Roma raccontano le spese sostenute per i servizi offerti da Raptor, Neep, As Roma Spv, società riconducibili al presidente e iscritte alla voce «rapporti con società correlate». È la voce a cui sta più attenta la Consob, e per questo ogni euro scambiato è certificato da amministratori esterni come congruo. Di certo, però, in cinque anni e mezzo la Roma ha versato alle società dell’azionista di maggioranza 5,9 milioni. Di questi, più della metà (3,05) sono finiti alla Raptor di Mr James grazie a due accordi, il “business development agreement” e il “retail e-commerc agreement”, per consulenza strategica e gestione del commercio digitale.
Un settore che certo non andava bene, visto che è stato chiuso e affidato a altra società per consumi quasi nulli. Non una colpa, ma nemmeno un merito. Una cifra vicinissima ai 2 milioni (li supererà ampiamente a giugno) è finita negli ultimi 18 mesi nelle casse della Asr Spv Gp, altra società veicolo di Pallotta, per «consulenza strategica e direzionale». Spiccioli pure alle controllanti diretta e indiretta del club.

james pallotta
Dalle parti correlate, invece, non è mai arrivato nulla. Al contrario, la Roma ha coperto d’oro il Cda: 4,5 milioni in 4 anni e mezzo, giusto un milione all’anno:

Pezzi da novanta dell’economia americana, ma poco avvezzi a parlare di calcio: i vari Beers, D’Amore, Galantic, Gold, Kleinn, Neely, Sternlicht. E soprattutto Zanzi. L’ex Ad che costava altri 7mila euro al mese per l’affitto della sua casa a Fontanella Borghese. I conti della serva, dicono che tra Cda e consulenze alle società di Pallotta, sono già volati via oltre 10 milioni.
A cui aggiungere i 2,2 milioni di spese per la Disney o i 400mila euro all’amico dell’ex presidente DiBenedetto, Andrea Gabrielle, per rifare il sito (cambiato di nuovo dopo 3 anni): oggi costa tanto (1,6 mln un anno fa) ma è stato votato come il migliore in circolazione.

Leggi sull’argomento: Perché James Pallotta non ha niente da festeggiare sullo stadio della Roma

 

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente