Opinioni

«Pezzo di m…., sei un lurido stalker e assassino»

Un video su Youtube per difendersi dall’accusa di aver ucciso l’ex moglie Stefania Cancelliere, e una petizione su Change.org per risbatterlo in galera. Roberto Colombo, ex primario di Oculistica e condannato in appello a 17 anni di carcere per aver massacrato nel giugno 2012 a colpi di mattarello l’ex moglie Stefania Cancelliere, madre di tre figli, aveva scelto – armato di webcam – di farsi “giudicare” direttamente dall’opinione pubblica. E per questo aveva registrato un video in cui attaccava il fratello della Cancelliere, Livio, e diceva la sua sull’accaduto.

Ma il video non ha sortito l’effetto sperato. Il fratello, tramite la pagina Facebook Giustizia per Stefania Cancelliere ha lanciato una campagna per chiedere la revoca dei domiciliari al presunto assassino:

I giudici hanno deciso che l’assassino, dopo tre anni trascorsi in una casa di cura, lunedì 27 luglio 2015 continuerà i domiciliari a casa della madre. Ancora niente carcere per questo feroce assassino, che potrebbe evadere e continuare a fare del male ai figli e ai familiari di Stefania.
Chiediamo che l’omicida sconti la sua pena e che attenda, come deve essere, la sentenza definitiva in carcere!

E il video si è riempito di commenti forcaioli nei confronti dell’ex medico:

che rabbia sento adesso nel vedere questo criminale, assassino che ha distrutto la vita di una donna e dei suoi figli e dei parenti e amici della vittima, giustificare il suo omicidio e cercare la compassione e il perdono con un video si 23 minuti…ebbene Signor Criminale…23 minuti non bastano per ridare dignita’ a Stefania, non bastano 23 minuti per restituire l’innocenza ai suoi figli, non bastano 23 minuti per restituire la serenita’ ai suoi genitori, ai fratelli e a tutti i parenti che la amavano, non bastano 23 minuti per restituire il suo ricordo alle tante persone che la adoravano…23 minuti non basteranno per assolverti, non basteranno a farti compiangere, non basteranno a ridarti la DIGNITA’ di uomo perche’ UOMO non sei piu’….

Il video e la sua pubblicazione rappresentano una palese e gravissima violazione del divieto di comunicare imposta dall’Autorità Giudiziaria al sig. Roberto Colombo, condannato per omicidio e attualmente agli arresti domiciliari.
Colombo ha già sostenuto queste stesse dichiarazioni avanti ai magistrati, i quali, ritenendole false e calunniose, lo hanno condannato.
I processi non si celebrano sui network, ma nelle aule dei Tribunali, presso cui Colombo si è già difeso, avvalendosi di due valenti avvocati.

Pezzo di merda puoi mentire a chi non ti conosce sei un lurido stolker e assassino hai reso orfani tre bambini e hai anche il coraggio indegno di fare un video? Dillo a chi non sa cosa sei brutta merda …..di la verità di a tutti che skifo di uomo sei….vuoi giustificare la tua azione indegna ? Morirai e brucerai all’inferno. ….non ci sono parole che pulirannno la tua anima bugiardo sckifoso…..i tuoi soldi non ti salveranno …..mi fai skifo ….e se anche cancellerai il mio commento sarai per me sempre una merda…..pensa bene prima di far vedere la tua faccia che potresti imbatterti a chi ti conosce di persona……adesso dimmi solo quando ti metterai la corda al collo la tua morte sarà un sollievo per la gente. ….