Politica

Perché il voto potrebbe far cadere il governo Conte

conte di maio toninelli salvini

Marcello Sorgi sulla Stampa oggi spiega perché i risultati delle elezioni europee potrebbero essere decisivi per le sorti del governo Conte. Secondo Sorgi ci sono due scenari alternativi che potrebbero portare o a una rapida caduta dell’esecutivo gialloverde o a una sua stabilizzazione:

E tuttavia si può dire che se la Lega dovesse recuperare e tornare alle percentuali altissime, oltre il 35 per cento, che le venivano assegnate fino a un mese fa, e il Movimento 5 stelle dovesse perdere oltre dieci punti rispetto al 32 per cento di un anno fa, un risultato del genere sarebbe chiaramente destabilizzante, e spingerebbe Salvini a cercare di consolidare il vantaggio in elezioni politiche da provocarsi al più presto.

Se invece dovesse essere confermata la tendenza degli ultimi polls, con la Lega in discesa e il M5S in rialzo, tal che alla fine, seppure con un ribaltamento dei pesi specifici dei due partiti, il Carroccio dovesse distaccare i grillini di soli cinque punti (tipo 29-30 a 24-25), la situazione tornerebbe a essere gestibile. Salvini incasserebbe la vittoria ma sarebbe costretto a mettere da parte il sogno del raddoppio in Parlamento. E Di Maio accantonerebbe le strizzate d’occhio a sinistra o tutt’al più le userebbe, come fece l’anno scorso, per convincere l’alleato riottoso a tornare sui suoi passi.

Leggi anche: La nuova sede del PD? Un ex convento