Politica

La nuova sede del PD? Un ex convento

zingaretti catiuscia marini umbria concorsi truccati pd -1

Rischia di essere un convento la nuova sede del Partito Democratico. Dopo la vittoria alle primarie Nicola Zingaretti aveva fatto sapere di avere l’intenzione di lasciare la sede del Nazareno, un po’ per i costi un po’ per far dimenticare i vari “Patti” sottoscritti nel passato in quel luogo. Adesso, scrive Repubblica, la scelta si è ridotta a due sedi:

«Sì, traslochiamo. La scelta si è ridotta a due immobili: uno al’Ostiense e l’altro dalle parti di Via Merulana. È un ex istituto di suore», dice Nicola Zingaretti. Il segretario vuole mantenere la promessa di trasferire la sede del Pd fuori dal centro storico, in periferia, anche se via Merulana, vicino a piazza San Giovanni, non si può definire tale.

Il partito ha rinnovato temporaneamente il contratto per il Nazareno, l’attuale sede che un tempo osputava la più antica scuola cattolica di Roma fondata nel 1630. I nuovi locali infatti avranno bisogno di lavori per rispettare i criteri imposti dal leader. Sede aperta, una libreria, ambienti di coworking, sala conferenze. Ma la decisione di lasciare il comodissimo palazzo che oggi ospita gli uffici dem viene confermata. Il Nazareno è in una posizione strategica, a metà strada tra Fonata di Trevi e Piazza di Spagna e a pochi passi da Montecitorio. Per questo molti parlamentari mugugnano, ma Zingaretti non ha cambiato idea. Si cerca di non dire di più sulla nuova destinazione.

«Dobbiamo trattare con le proprietà», spiega Marco Miccoli, braccio destro del segretario. Oggi il Pd paga un canone di affitto di circa 600 mila euro annui. Si punta a ridurre i costi. Ma il Pd ha sempre bisogno di almeno 2000 mq.

Leggi anche: Quando Marco Travaglio scriveva che bisognava chiedere scusa a Carmelo Zuccaro