Opinioni

Perché Stefano Delle Chiaie era chiamato Er Caccola

Ieri è morto Stefano Delle Chiaie, accusato di concorso in strage nell’attentato di Bologna, esponente della destra radicale e della destra spiritualista in seno al Movimento Sociale Italiano e fondatore di Avanguardia Nazionale. Delle Chiaie aveva un curioso soprannome, con il quale veniva regolarmente appellato un po’ da tutti, anche da Massimo Carminati nelle intercettazioni di Mafia Capitale. Ma perché Delle Chiaie veniva chiamato Er Caccola? A spiegarlo oggi è Giovanni Bianconi sul Corriere della Sera:

Il sedicente anarchico Mario Merlino, accusato insieme a Valpreda per piazza Fontana, era anche un fascista di Avanguardia nazionale a stretto contatto proprio con Delle Chiaie. E per la strage di Bologna il «Caccola» (un soprannome che gli fu affibbiato da ragazzino per la bassa statura) era stato inserito nella catena che da Licio Gelli e la P2 portava agli esecutori materiali; anelli che uno dopo l’altro si sono spezzati, ma senza mai cancellare i sospetti di complicità e connivenze.

stefano delle chiaie er caccola

Estradato in Italia nel 1987 e finito il tempo delle inchieste e dei processi, Delle Chiaie ha tentato nuove avventure politiche con scarso successo, che ieri gli sono valse il saluto solidale dell’ex eurodeputato leghista Mario Borghezio a «un alfiere della lotta contro la sovversione comunista». E sono rimasti i legami con i «camerati» di ieri e di oggi. Fino a Massimo Carminati, che intercettato nel 2014 diceva ai suoi amici: «Io sono un soldato politico… io i soldi li do al Caccola».

delle chiaie

Leggi anche: Stefano Delle Chiaie è morto