Opinioni

Per i deputati 5 Stelle crolla l'autostrada e la gente non lo dice!1!

Le ultime ventiquattro ore sono state dense di avvenimenti per i deputati del MoVimento 5 Stelle. In particolare per Dalila Nesci e Manlio Di Stefano. La prima, deputata calabrese, ha scritto ieri su Facebook che «Tra Gallico e Reggio C. è appena crollato un altro tratto dell’autostrada», e poi spiegato che era davvero indignata: «Si va avanti così, in Calabria, tra crolli, omissioni, silenzi e problemi irrisolti. Noi stiamo lottando per cambiare, intervenendo sempre con coraggio, proposte e prontezza».
dalila nesci autostrada reggio calabria 1 dalila nesci autostrada reggio calabria 2
 
In realtà, come le hanno spiegato gli utenti (e ha riportato Strettoweb), non era crollato nessun altro tratto dell’A3:

Da una settimana ormai sono iniziati i lavori per la manutenzione e la messa in sicurezza di un piccolo viadotto proprio a Gallico, lavori ampiamente previsti e programmati dalle autorità competenti ed evidenziate dalla stampa con avvisi e segnalazioni quotidiane, per ridurre al minimo i disagi.
Altro che “prontezza“, Dalila Nesci non sa neanche cosa accade nella sua terra, intravede un cantiere con dei lavori e si inventa che è crollato un tratto dell’autostrada pubblicando parole di fango contro la sua Calabria che le ha consentito di essere parlamentare, affiancando al fantasioso crollo i soliti termini grillini come “omissioni“, “silenzi” e quel “stiamo lottando per cambiare” che non poteva mancare.

Una giornata non proprio brillante anche per Manlio Di Stefano. Come ha raccontato un utente a Siamo La Gente, il deputato ha postato una foto che voleva testimoniare i ritardi nei lavori dell’Expo, inviatagli – aveva scritto nello status – da un attivista che lavorava da quelle parti.
manlio di stefano  (2)
Ma qualcuno gli ha fatto notare che c’era qualcosa che non andava:
manlio di stefano expo vetrina d'italia
Lesto come una faina, Di Stefano ha rimosso tutto e scritto un altro post, al termine del quale ha spiegato: «PS: ho rimosso il post precedente perché le foto che avevo ricevuto erano sbagliate, la situazione però è identica, appena avrò le foto aggiornate le pubblicherò». Lui almeno ha ammesso la topica. Il post della Nesci è ancora lì.