Opinioni

Ma il PD dov'era mentre scoppiava la giunta Raggi?

Non appena si è diffusa la notizia delle dimissioni di Carla Raineri e Marcello Minenna dalla giunta di Virginia Raggi il Partito Democratico è partito con la solita Ola su Twitter e nei comunicati stampa del Co.Re.T.To. (Collettivo Renziani Troppo Tosti, con la solita special guest in bicicletta) che abbiamo già ammirato in tante occasioni.
dimissioni minenna pd 12 dimissioni minenna pd 4 dimissioni minenna pd 3 dimissioni minenna pd 2
Ma c’è un problema. Il problema che è scoppiato nella giunta e che ha portato alle dimissioni di Minenna e Raineri è stato generato, sostiene Virginia Raggi, da un parere dell’Autorità Anticorruzione. Noi sappiamo però che un ruolo nella vicenda l’hanno avuto anche gli esposti presentati dal Codacons e da Fratelli d’Italia, che segnalavano lo stesso problema, ovvero l’utilizzo dell’articolo 110 del TUEL. In tutto ciò dov’era il Partito Democratico opposizione in Campidoglio? Non pervenuto. La crisi in giunta è stata scatenata da esposti che il PD non ha fatto. E a questo punto la domanda sorge spontanea: che cosa c’è da parlare dopo che gli altri hanno fatto il lavoro?

Leggi sull’argomento: Marcello Minenna molla Virginia Raggi