Politica

Che fine ha fatto la pagina Facebook di Luigi Di Maio?

neXt quotidiano|

Pagina Facebook Di Maio Dirty Dancing

I social sono l’anima della ricerca del consenso elettorale. Nel corso degli ultimi mesi, infatti, abbiamo visto i politici utilizzare vecchie e nuove (come TikTok) piattaforme per cercare di far arrivare il proprio volto e la propria voce (più che le loro idee) al pubblico. Ma la settimana successiva alle elezioni si è tinta di un giallo: che fine ha fatto la pagina Facebook di Luigi Di Maio. Perché su Twitter e Instagram tutto tace: le ultime interazioni risalgono, rispettivamente, all’ultimo giorno di campagna elettorale (prima del silenzio) e al giorno del voto con la fotografia dell’attuale Ministro degli Esteri intento a depositare nell’urna la propria scheda. Ma cercandolo su Facebook, la risposta è questa:

Pagina Facebook Di Maio, che fine ha fatto?

Il risultato elettorale non ha certamente premiato l’ex capo politico del MoVimento 5 Stelle. Colui il quale ha provocato quella scissione che non è stata apprezzata (visto l’esito del voto) dall’elettorato pentastellato. Perché Luigi Di Maio è rimasto fuori dal Parlamento dopo che si sedette per la prima volta tra gli scranni di Palazzo Madama nel 2013. Sconfitto nel collegio uninominale di Napoli-Fuorigrotta, mentre il suo “Impegno Civico” ha ottenuto percentuali “da prefisso” (lo 0,6% alla Camera e poco meno al Senato), ben lontano dalla soglia di sbarramento.

Sparito dalla scena politico-parlamentare e da Facebook. Perché da qualche ora la sua pagina, che contava oltre 2,4 milioni di follower, non è più raggiungibile. E ancora non è chiaro il motivo. Il Fatto Quotidiano ha spiegato di aver provato a contattare lo staff del Ministro degli Esteri, senza ottenere – per ora – alcuna risposta. Quindi largo alle ipotesi. La pagina è stata cancellata dal diretto interessato? Difficile pensarlo, visto che si rinuncerebbe così a un bacino di udienza di milioni di persone. Intervento di un hacker che ha provocato l’attivazione dei protocolli di sicurezza dei social? Non ci sono indicazioni a riguardo (ma sarebbe grave visto il ruolo che ricoprirà alla Farnesina prima della nomina del suo successore). E allora resta in ballo una terza ipotesi: una decisione autonoma di sospendere la sua pagina che, nei giorni scorsi, è stat inondata da commenti ironici (e insulti) dopo la sua mancata elezione.