Sport

L’incontenibile gioia della Nazionale di basket che si qualifica per le Olimpiadi di Tokyo| VIDEO

Ecco il momento in cui la Nazionale di basket esulta per la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo

nazionale basket festeggiamenti tokyo 2020

Quella della Nazionale di basket italiana è un’impresa che non riusciva da 17 anni. La squadra del coach Sacchetti si qualifica per le Olimpiadi di Tokyo e festeggia alla grande

L’incontenibile gioia della Nazionale di basket che si qualifica per le Olimpiadi di Tokyo| VIDEO

Ecco il momento in cui la Nazionale di basket esulta per la qualificazione a Tokyo 2020:

La Nazionale di basket così torna ai Giochi dopo 17 anni di assenza. L’Italia ha battuto la Serbia 102-95 a Belgrado nella finale del torneo preolimpico e stacca il pass per i Giochi. Gli azzurri, avanti anche di 24 punti nel corso del terzo periodo, hanno resistito al ritorno dei padroni di casa e hanno portato a termine l’impresa, impreziosita dall’eccellente 14/34 da 3 punti (41%). Straordinaria prova in particolare di Nico Mannion (24 punti), Achille Polonara (22) e Simone Fontecchio (21).

Per loro anche i complimenti di Mister Mancini:

Dopo un digiuno durato ben tre edizioni (2008, 2012, 2016) la Nazionale torna così nell’Olimpo della pallacanestro mondiale dopo esserne uscita, con la Medaglia d’Argento al collo, nel 2004 ad Atene. Per l’Italia si tratta della 12esima partecipazione ai Giochi Olimpici: 1936 (7° posto), 1948 (17° posto), 1960 (4° posto), 1964 (5° posto), 1968 (8° posto), 1972 (4° posto), 1976 (5° posto), 1980 (Argento), 1984 (5° posto), 2000 (5° posto), 2004 (Argento). A Tokyo 2020 (poi 2021), l’Italia giocherà nel girone con Australia, Nigeria e Germania, che ha vinto il Preolimpico di Spalato. Gli Azzurri spezzano anche l’incantesimo che li vedeva soccombere contro la Serbia ormai dal 2008 fatte salve due eccezioni (Giochi del Mediterraneo 2009 con squadre sperimentali e amichevole nel 2014). Una striscia di sconfitte interrotta proprio in casa dei serbi e nella serata della partita numero 1.500 nella storia della nostra Nazionale maschile Senior dal 1926. Per il capitano, Nic Melli, è “una gioia incredibile, troppo grossa. Ho detto a Nico (Mannion) che non sa quello che abbiamo fatto. Andare all’Olimpiade non succede sempre. Ce lo siamo detti prima della partita, la nostra carriera poteva cambiare con questa partita, ed è cambiata. Perché andare all’Olimpiade è qualcosa di unico. Ora ce la godiamo, è troppo bello. Sono contento per i miei compagni, tutti sono stati bravissimi a dare il loro mattoncino”. Oltre ad essere campioni nello sport i giocatori della Nazionale di basket hanno dimostrato di esserlo anche nella vita qualche giorno fa quando senza clamore si sono inginocchiati prima del match con Porto Rico.