Opinioni

L’ultimo video di Nadia Toffa a Le Iene

Domani, martedì primo ottobre, tornano «Le Iene», su Italia 1, in prima serata, con Alessia Marcuzzi, Nicola Savino e la voce della Gialappa’s (l’altra puntata sarà sempre il giovedì). E, fa sapere il Corriere della Sera, ci sarà uno speciale ricordo di Nadia Toffa. Racconta Maria Volpe che verrà trasmesso un video di 20 minuti dove parla l’ex conduttrice:

Mi siedo in una stanzetta e lo guardo. Lo schermo nero. Si sente la voce di NadiaToffa che manda un messaggio vocale a Giorgio Romiti, l’autore che più spesso ha lavorato con lei. Un amico. È il 21 dicembre 2018, La Iena sa diavere poco da vivere. Nadia chiede a Giorgio di andare a casa sua con la telecamera accesa perché ha una idea. Del resto tutta la famiglia delle Iene — in primis il suo ex fidanzato storico, autore del programma, Max Ferrigno — dall’inizio alla fine hanno detto sì ai desideri di Nadia.

La telecamera si accende, Nadia è seduta nella cucina di casa sua. Ha i capelli corti, spettinati, il viso gonfio, un sorriso vitale. Di fronte a lei (ma non si vedono mai) Giorgio e Max. «La sorpresa—comincia a raccontare— è che vorrei incontrare amici, vecchi, nuovi, persone care,parenti, colleghi che hanno lasciato un segno in questo mio ultimo anno tremendo, persone che contano davvero. Li voglio vedere ora perché questo ultimo anno sono cambiata tantissimo. Non è il quanto vivi, ma come vivi. Io sto facendo il possibile per ritardare la mia morte. Vedremo quanto tempo avrò ancora, ma non credo molto».

nadia toffa morta

La forza delle sue parole arriva come un pugno allo stomaco. Ed effettivamente Nadia incontrerà mamma Margherita, il suo ex Max, amiche e amici, nonna Maria, la nipotina Alice. Con Silvio Berlusconi invece solo telefonate(«provo molta gratitudine per lui, ha fatto partire l ’elicottero per farmi portare subito al San Raffaele quando sono stata male a Trieste»).

Parenti conferma che «siamo profondamente grati al nostro editore. La stanza fissa, riservata al San Raffaele per Berlusconi, lui l’ha messa a disposizione di Nadia, ha sempre chiesto sue notizie, ha fatto il possibile per lei». Il video di Nadia è davvero un testamento gioioso, ma non fa sconti: «La tragedia ti sbatte in faccia la verità, tutto è più chiaro. Capisci chi ti ama, e che gli amici veri non ti mollano». Tutti quei filmati sono stati registrati. Sono intensi, commoventi. «Non è ancora tempo di mandarli in onda — spiega Parenti — troppo doloroso. Vedremo più avanti».

Leggi anche: «Silvia Romano costretta al matrimonio islamico»