Attualità

Per la Montanari gli alberi cadono a causa del global warming

flop differenziata roma montanari m5s - 6

Il global warming fa cadere gli alberi a Roma. Non quindi la scarsa manutenzione, che ha causato il flambus anche se qualche sveglione parlava di oscuri sabotaggi, e a dirlo è l’assessora all’Ambiente del Comune di Roma Pinuccia Montanari in un’intervista al Messaggero:

Assessore, nel 2018, siamo arrivati quasi a 200 incidenti…
«Per l’esattezza 178. Nel 2017 erano stati solo 41».

Ecco, come spiegate questo picco del 330%?
«Se guardiamo ai numeri dal 2005 a oggi, si scopre che gli aumenti sono sempre dovuti a particolari eventi atmosferici, penso alla nevicata del 2012, anno in cui si registrarono 497 crolli, o alle alluvioni e alla tromba d’aria del 2008, anno da 271 incidenti».

Tutta colpa della neve di febbraio?
«Assistiamo anche a cambiamenti climatici che rendono la gestione del verde sempre più problematica».

incidenti alberi roma

Ora, i più scafati di voi avranno già compreso che se per caso non fai la manutenzione degli alberi per un po’ di tempo la situazione peggiora in maniera esponenziale e il global warming agirà, sì, ma nulla c’entra con questo. Ma tutto ciò non sfiora Pinuccia:

Gli interventi di manutenzione però viaggiano al rallentatore. C’è un maxi-bando per sfoltire gli alberi sulle grandi strade che è fermo dall’aprile del 2017. Perché ci vuole un anno e mezzo per aggiudicarlo?
«Le assicuro che entro fine ottobre questo appalto sarà operativo definitivamente, abbiamo già spedito tutto all’Anac. Purtroppo alcune procedure sono complesse e hanno bisogno di tempi lunghi. Per quanto riguarda la manutenzione, a breve interverremo anche nei parchi, da Villa Borghese a Villa Pamphili e villa Flora, dove risistemeremo aiuole, recinzioni e impianti di irrigazione. Quest’anno ci siamo già occupati di 50 aree giochi».

Leggi sull’argomento: Deficit al 2,4%, il governo cede allo spread