Opinioni

La storia del messaggio "scomparso" di Alessandro Di Battista sulle porcherie in Sicilia

alessandro di battista sicilia porcherie

Un giallo divertente è scoppiato ieri notte su alcune presunte frasi di Alessandro Di Battista pubblicate su facebook dopo la chiusura delle urne e poi, secondo i giornali, cancellate. Secondo quanto si legge in alcuni tweet, visibili anche su alcune testate giornalistiche, Di Battista avrebbe allertato gli attivisti sulla notte che separa la chiusura dei seggi dallo spoglio: “Stanotte faranno porcherie”, avrebbe scritto il deputato M5S. Il testo completo del messaggio, riportato oggi da Repubblica, sarebbe questo: «Vi do una notizia: Cancelleri ha vinto. Stanotte faranno porcherie. Occhi aperti e sacchi a pelo pronti».
alessandro di battista sicilia porcherie
Ma sulla pagina Facebook di Di Battista non compare alcun post di questo tipo, ma ne compare uno di tutt’altro tenore. “Aspettiamo i dati ufficiali di domani. Speriamo di mettere la ciliegina sulla torta. Ci siamo impegnati tanto e i frutti si vedono già. I miei complimenti a Giancarlo Cancelleri per le battaglie di questi ultimi cinque anni e a Luigi Di Maio che ha dimostrato con l’impegno costante il suo valore”, si legge sul profilo di Di Battista.
alessandro di battista sicilia porcherie 1
Mentre una pagina Facebook di satira ha scritto una frase simile (ma dalla quale mancavano i sacchi a pelo e le porcherie), facendo tra l’altro abboccare moltissimi utenti.
alessandro di battista sicilia porcherie 2
Basta però scorrere un pochino e si trova la famosa frase incriminata:
alessandro di battista sicilia porcherie 3
A prescindere dalla veridicità o meno del messaggio e dalla sua cancellazione, il riferimento a “stanotte” si inquadra benissimo nella teoria complottista che ha cominciato a circolare sabato riguardo i possibili brogli derivati dal fatto che lo spoglio in Sicilia comincia stamattina alle 8 e non si fa subito come alle elezioni politiche.
complotto voto sicilia
Proprio di questo parlava un messaggio di un utente su Facebook poi copiato e condiviso ovunque:

Ho un pensiero che mi martella da settimane. Attivisti siciliani, cittadini e parlamentari che vi trovate sul posto, non permettete a nessuno di rimanere all’interno delle strutture dei seggi di notte.. Ai rappresentanti del M5S e ai componenti dei seggi prima di lasciare le strutture controllate i documenti delle forze dell’ordine.
Durante lo spoglio controllate il timbro sulla scheda se corrisponde al seggio , e la carta delle schede. Fatelo prima e dopo (lo dico ai presidenti di seggi, scrutatori e rappresentanti di lista.)
Fotografate i sigilli che apporrette sulla porta del seggio, sulle urne e finestre

Leggi sull’argomento: Lo spoglio in Sicilia è già un complotto