Economia

Global View: cosa aspettano i mercati per scatenare l’inferno sull’Italia

globalview europa governo mercati

Come andiamo con Minkiolanda? Saltiamo in autunno e facciamo il botto? O mangiamo il panettone? La commissione europea ha detto a Tria a muso duro «questa manovra è una vaccata». Hanno rifatto i conti e hanno visto che il deficit è il 2.9% senza fare grandi stime econometriche. L’altro vero nocciolo della questione però è che ancora non si conoscono i dettagli dei provvedimenti cardine del governo, il reddito di cittadinanza e la riforma delle pensioni. Andiamo incontro alla procedura di infrazione che può portare a una multa che equivale dallo 0.2 allo 0.5 del Pil. Salvini fa ancora i dispettucci dicendo che non verrà pagata nessuna multa, ma cosa succede se andiamo avanti così? Il vero argine alla follia della spesa pubblica non è neanche la commissione europea ma il fatto che la nostra economia è già in recessione: il terzo trimestre è stato a crescita zero e questo sarà a crescita negativa, così come il prossimo, a meno che non ci sia un colpo di reni eccezionale. Quando si imbocca una strada di questo genere i mercati che finora magari sono stati un po’ alla finestra vedendo cosa succede davvero con la manovra si muoveranno: se non cambia qualcosa si scatenerà a fine anno una bagarre sui titoli di stato che ci ricorderemo.

Leggi sull’argomento: Più tasse alle imprese e rischio recessione: l’ISTAT fa a pezzi la Manovra del Popolo