Opinioni

Massimo Colomban non vuole fare il vicesindaco di Roma

Massimo Colomban non vuole fare il vicesindaco di Roma. L’assessore alle partecipate segnalato alla Giunta Raggi dalla Casaleggio Associati ha detto all’agenzia di stampa ANSA di non avere tempo per farlo. «Come imprenditore e tecnico – spiega – ho infatti assunto il ruolo di ‘assessore alla riorganizzazione delle Partecipate e quindi preferisco completare questo compito, prima di assumere altri impegni gravosi e/o politici». L’indisponibilità di Colomban fa gioco a Virginia Raggi, che vorrebbe invece Andrea Mazzillo, già assessore al bilancio, come suo braccio destro dopo la defenestrazione molto volontaria di Daniele Frongia, che rimane assessore allo sport ma, essendosi dimesso da consigliere, è anche appeso a un filo: se la sindaca gli ritira le deleghe per lui, che è al secondo mandato, finisce ufficialmente l’esperienza politica nel MoVimento 5 Stelle.

massimo colomban
Massimo Colomban, assessore alle Partecipate della Giunta Raggi

Colomban, fa sapere sempre l’ANSA, “ha dato comunque la propria disponibilità ad affiancare la Sindaca nelle scelte organizzative e strategiche sia in Comune di Roma che nelle partecipate”. E stasera incontrerà Virginia Raggi “per definire questo ulteriore ruolo in Roma Capitale”.

Leggi sull’argomento: Massimo Colomban non vuole né licenziare né privatizzare (ma qualche tempo fa diceva altro)