La macchina del funky

Maretta tra Renzi e Padoan?

Tra Renzi e Padoan tira una brutta aria? Ne è convinto il Corriere della Sera, che oggi riepiloga in chiave polemica le ultime mosse di Palazzo Chigi e via XX Settembre, a partire dalla vicenda della sostituzione dei vertici di Cassa Depositi e Prestiti, sulla quale il premier ha giocato da padrone di casa nonostante l’azionista di CDP sia il Tesoro. Racconta Stefania Tamburello:

Nella vicenda Cdp c’è stato di più. Dopo i molti interrogativi emersi, per esempio, durante tutto il negoziato con le Fondazioni, il segnale della svolta nel confronto — «la missione di Cdp non cambierà» — lo ha dato il consigliere del Presidente del Consiglio, Andrea Guerra, e, subito dopo, è stata una notadi Palazzo Chigi, con un insolito Renzi parlante in prima persona a spiegare passo dopo passo il superamento dell’impasse col presidente Cdp Franco Bassanini, convinto a cedere il testimone al manager voluto dal premier Claudio Costamagna. Il ministro — che peraltro ha fatto sapere di essersi mosso in piena sintonia con Palazzo Chigi— in questi giorni era impegnato a Lussemburgo sulla Grecia,aveva certamente altro di importante di cui occuparsi ma a dimettersi dal consiglio Cdp,la prossima settimana per consentire l’operazione rinnovo,saranno i dirigenti del dicastero di via XX Settembre, dove c’è il Dipartimento che gestisce le partecipazioni pubbliche.

cassa depositi prestiti
Le partecipazioni di Cassa Depositi e Prestiti (Corriere della Sera, 6 giugno 2015)

Ma c’è di più: un po’ di nervosismo in Renzi ha generato anche la partecipazione di Padoan alla cena di finanziamento di D’Alema:

In questo clima acquista significato anche il fastidio che, come ha riferito il Corriere, Renzi avrebbe manifestato per la partecipazione di Padoan alla cena di finanziamento della fondazione Italianieuropei dell’ex premier Massimo D’Alema. Ma anche il richiamo fatto al ministero affinché non chiuda i battenti a agosto. Richiamo superfluo, visto che da sempre al Tesoro in estate si lavora alla legge di Stabilità.