Fatti

Ora Marco Marchesin minaccia querele contro chi lo ha accusato di essere pagato per apparire in tv

Marco Marchesin, no vax pentito che dall’Ospedale di Piacenza aveva lanciato un invito a vaccinarsi ed era stato accusato di essere stato pagato dalle tv per farlo, paventa azioni legali

marco marchesin no vax piacenza

Risponde direttamente ai complottisti, Marco Marchesin, il no vax protagonista di un video direttamente dal reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Piacenza in cui – indossando un casco cpap – invitava tutti a vaccinarsi e spiegava le gravi conseguenze che il Covid ha avuto sulla sua salute e su quella di chi era nei letti intorno a lui, per la maggior parte persone che avevano scelto di non immunizzarsi.

Ora Marco Marchesin minaccia querele contro chi lo ha accusato di essere pagato per apparire in tv

In un post su Facebook, scritto mentre è ancora ricoverato, si è rivolto ai no vax radicali che lo avevano accusato di essere un attore pagato dalle tv per comparire e fare “propaganda pro vax”. Una teoria diffusa su Telegram lo accostava senza prove a un’altra persona, apparsa in un altro servizio, in un ospedale diverso.

“Ciò che ho fatto scritto detto – ha scritto – non è mai stato pagato né pilotato da nessuno se non dal mio dolore dalle mie paure a causa di un virus che mi ha davvero creato problemi ai polmoni. Dio solo sa cosa significhi stare vincolato ad un sistema di respirazione in certe circostanze”. In maniera non tanto velata ha paventato azioni legali: “Mai fatto teatro, mai fatto il clown mai pagato da nessuno. Nomi messaggi diffamazioni offese ed auguri di morte sono stati salvati e mi auguro la giustizia faccia cantare bene tutti/e quei super eroi da tastiera che, ripeto, hanno minacciato offeso la mia dignità di persona e di paziente tutt’oggi ricoverato in questo ospedale”. Le sue condizioni sono in miglioramento: “Ritengo concluso un esperienza – conclude Marchesin – che mi ha insegnato molto nella malattia e mostrato, ahimè, quanta povertà in quelle persone che, anziché ragionare con sentimento cervello sono così miseramente lontane da una propria libertà etica morale, poveri costoro”. Le sue parole sono state utilizzate anche da Corrado Formigli ieri sera a PiazzaPulita come spunto per smontare le bufale messe in circolo dai no vax.