Economia

La mappa delle grandi opere con il modello Genova approvate dal governo Conte

Le Grandi Opere con il modello Genova approvate dal governo Conte (salvo intese…) nel DL Semplificazioni. L’elenco comprende tre opere che il M5S ha sempre osteggiato: la Gronda di Genova, il Terzo Valico e la linea TAV Torino Lione

decreto semplificazioni

La Stampa pubblica oggi un’infografica che riepiloga le Grandi Opere con il modello Genova approvate dal governo Conte (salvo intese…) nel DL Semplificazioni. L’elenco comprende tre opere che il M5S ha sempre osteggiato: la Gronda di Genova, il Terzo Valico e la linea TAV Torino Lione. Tra le strade c’è la Statale Jonica e il progetto dell’autostrada Roma-Latina. Tra le linee ferroviarie, che aspirano all’alta velocità, la Palermo-Messina-Catania, la Pescara-Roma e la Genova-Ventimiglia. E un grande classico come la Salerno-Reggio Calabria. Delle 130 opere dei ogni, una cinquantina sono ritenute prioritarie, quindi da commissariare in tempi brevi per velocizzare i cantieri, sul “modello Genova”. Italia Viva ha spinto per aumentarne il numero, con Pd Leu invece a frenare. Un’integrazione sarebbe ancora possibile all’interno dell’elenco delle infrastrutture strategiche da allegare al Def. L’elenco delle ferrovie comprende il potenziamento della linea Fortezza-Verona e quello della Venezia-Triesce, il raddoppio Codogno-Cremona-Mantova, della Pontremolese e della Genova-Ventimiglia, il nodo ferroviario di Genova e il collegamento tra il Terzo Valico dei Giovi e il porto di Genova, la chiusura dell’anello ferroviario di Roma, la linea Roma-Pescara, il raddoppio della Pescara-Bari e il completamento delle opere nella tratta Napoli-Bari, la nuova linea Ferrandina-Matera La Martella, gli interventi sulla Taranto-Salerno e sulla Salerno-Reggio Calabria, l’asse Alta Velocità Palermo-Catania-Messina e la linea Palermo-Trapani.

mappa grandi opere
La mappa delle grandi opere approvate dal governo Conte (La Stampa, 8 luglio 2020)

Per quanto riguarda le strade si prevedono interventi: sulla A24-A25, sulla SS106 Ionica, sulla Ragusana, sulla Monte Romano-Civitavecchia, sulla Tarquinia-San Pietro in Palazzi, sulla Roma-Latina, sulla SS4 Salaria, il Ponte ad Albiano Magra e la Grosseto Fano. Ci sono poi undici dighe da realizzare: nove in Sardegna, una nel Lazio e una in Sicilia.

Leggi anche: Reddito di Emergenza: in arrivo i pagamenti di luglio