Attualità

I due ragazzi di Acilia che hanno confessato di aver sparato a Manuel Bortuzzo

manuel bortuzzo 1

 

Aggiornamento 7 febbraio: Lorenzo Marinelli: chi è il ragazzo che ha sparato a Manuel Bortuzzo insieme a Daniel Bazzano

Sono originari di Acilia e hanno 24 e 25 anni i due giovani sospettati di aver ferito a colpi di pistola nuotatore Manuel Bortuzzo sabato notte nella zona dell’Axa a Roma. Le loro iniziali sono L. M. e D. B. Uno dei due avrebbe un doppio taglio di capelli, che corrisponde anche alle descrizioni dei testimoni.

I due ragazzi di Acilia che hanno confessato di aver sparato a Manuel Bortuzzo

A loro gli investigatori sono arrivati grazie alle descrizioni ricavate da alcune testimonianze. Ma a quanto pare si sono presentati in questura con i loro legali per ammettere tutto, ma anche per sostenere di aver sparato a Manuel Bortuzzo per errore. Il giovane nuotatore è stato raggiunto da un colpo di pistola la notte tra sabato e domenica scorsi in piazza Eschilo, all’Axa. A rendere riconoscibile uno dei due giovani, sarebbe stato il particolare taglio “doppio” dei capelli. I due vengono ascoltati in questo momento negli uffici della Questura.

manuel mateo bortuzzo

L’inchiesta dei poliziotti è coordinata dall’aggiunto Nunzia D’Elia e dal pm Elena Neri, che hanno sentito diverse persone, tra cui i gestori dell’«O’ Colonnell Irish», il pub di piazza Eschilo dove è andato in scena il tentato omicidio. Ieri un’ipotesi che circolava, alternativa a quella del colpo partito per errore, parlava di una vendetta nei confronti della fidanzata di Manuel Bortuzzo. Ieri è stata ritrovata una pistola calibro 38 lanciata, secondo una fonte della polizia, da uno scooter durante la notte ad Acilia. La trasmissione RAI Chi l’ha visto? ha ricevuto anche la segnalazione del ritrovamento di un motorino bruciato in zona.

Un’ulteriore conferma arriverà dai rilievi sull’arma trovata ieri pomeriggio dagli investigatori in un campo poco distante dal punto in cui Manuel è stato ferito. La scientifica è al lavoro per isolare le impronte e avere ulteriore conferma del responsabile. I poliziotti della Squadra Mobile hanno ricostruito il percorso di fuga dei due uomini attraverso l’analisi delle telecamere e il racconto di alcuni testimoni. Al momento l’ipotesi rimane quella dello scambio di persona.

Leggi sull’argomento: Manuel Bortuzzo: la pista della fidanzata e la pistola trovata ad Acilia