Attualità

Ma davvero Draghi ha detto “con la Coppa possono fare quello che vogliono”?

Non si placano le polemiche dopo l’autorizzazione per il bus scoperto con cui gli azzurri hanno attraversato le vie del centro di Roma, creando assembramenti di tifosi

Draghi

La storia del pullman scoperto per le vie del centro di Roma con a bordo i campioni d’Europa della nostra Nazionale di calcio (e con Matteo Berrettini) diventa ogni giorno di più un giallo. Un rimbalzo di responsabilità e di accuse che, nei giorni scorsi, hanno coinvolto anche alcuni calciatori di peso del gruppo azzurro. Il prefetto di Roma ha detto che quella festa era stata vietata, ma la Figc ha detto che il tutto era stato avallato dalle istituzioni. E oggi si parla addirittura di una frase pronunciata da Mario Draghi che, però, è stata già smentita da Palazzo Chigi.

Draghi ha veramente detto “con la Coppa possono fare quello che vogliono”?

A riportare quelle presunte parole “da tifoso” di Mario Draghi è stato il Fatto Quotidiano che oggi ne parla con un articolo a doppia firma (Alessandro Mantovani e Lorenzo Vendemiale) a pagina 2 e 3. Secondo questo retroscena, già smentito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, come spiegato anche in un box a corredo dello stesso pezzo sul Fatto, il capo del governo avrebbe detto: “con la Coppa possono fare quello che vogliono”. Un virgolettato che non trova conferme da fonti ufficiali.

Nel frattempo proseguono le polemiche dopo quel giro per le vie della capitale. Leonardo Bonucci – immortalato in alcuni video mentre parla animatamente con alcuni addetti alla sicurezza – ha detto che il tutto era stato autorizzato. Sta di fatto che sulle pagine del Corriere della Sera arriva una nuova ricostruzione che va al di là di quanto accaduto e tenta di dare corpo a cosa sia accaduto prima della vittoria azzurra agli Europei.

“Abbiamo ricevuto una chiamata dalla Federazione intorno alle 16.30 con la quale ci veniva chiesto di muoverci dal deposito verso il centro della città. Solo dopo, quando eravamo ormai lungo la strada, ci hanno chiamato una seconda volta e ci hanno comunicato di andare verso Palazzo Chigi”.

Parole che provengono da una fonte interna a Big Bus Tours, l’azienda proprietaria di quel bus noleggiato dalla Federcalcio per i festeggiamenti. Un pullman già pronto e allestito con i colori azzurri nei giorni precedenti alla finale di Euro 2020 e preparato in tempi di record.

(foto: da profilo Facebook della Presidenza del Consiglio dei Ministri)