Opinioni

Ma che cosa si festeggia il M5S visto che Roma è ridotta una monnezza?

Un lancio di agenzia di stampa faceva sapere ieri che i consiglieri comunali del M5S si sono ritrovati allegramente alla buvette del Campidoglio per festeggiare l’addio di Pinuccia Montanari all’assessorato all’Ambiente. L’episodio, che fa parte dell’allegra inconsapevolezza che i grillini, con in testa la sindaca Raggi, praticano quando hanno trovato un capro espiatorio su cui far passare le deficienze totali nell’amministrazione della città, è stato raccontato dall’ANSA:

(ANSA) – ROMA, 08 FEB – Le dimissioni dell’ex assessore ai rifiuti non hanno scomposto la maggioranza del M5S in Campidoglio, anzi. C’è ‘aria di festa’ tra i consiglieri pentastellati. “Ora è il momento di dare risposte ai cittadini: strade pulite e raccolta efficiente”, le parole di un eletto del Movimento. Mentre qualcun altro ricorda alcune dichiarazioni dell’ormai ex assessore non troppo digerite dalla maggioranza: sull’assenza dei topi in città o sul cattivo odore sprigionato dal Tmb Salario.(ANSA).

festa consiglieri m5s

E sinceramente la festa dei consiglieri M5S fa davvero torcere le budella al cittadino che paga una delle TARI più alte d’Italia e che verrà a breve aumentata a causa del rogo del TMB Nuovo Salario: questi irresponsabili si mettono a festeggiare le dimissioni dell’assessora quando la città è ridotta una merda proprio a causa dell’assessora e dell’amministratore di AMA che LORO hanno scelto?

Ma con che coraggio i consiglieri comunali M5S festeggiano l’addio dell’assessora quando con la loro complicità – perché era lì e non l’hanno cacciata via prima – questa riduceva la città una monnezza? E ora che se n’è andata, invece di festeggiare perché non si mettono a cercare soluzioni all’incredibile situazione di degrado da loro peggiorata anche se sembrava fosse impossibile fare peggio delle amministrazioni precedenti?

Leggi sull’argomento: Virginia Raggi scopre improvvisamente che Roma è zozza