Opinioni

L'omaggio di Blob a Umberto Eco

Sabato scorso Blob ha mandato in onda su Raitre il suo personale omaggio a Umberto Eco. La canzone che accompagna è – naturalmente – Echoes dei Pink Floyd. La puntata inizia con il dialogo tra Paolo Poli ed Eco tratto da Babau (1970), è intervallata dai flash delle tv di tutto il mondo che annunciano la sua morte e dai suoi interventi più recenti su Raitre. Una vera chicca è l’intervista a Theodor Adorno: si tratta di materiale recuperato dagli archivi da Porcelli per «Schegge». Il professore si fa anche beccare a parlare di politica, più o meno: «Sto facendo la rassegna dei paesi in cui si può andare in esilio… anche la Francia è a rischio… Stavo pensando all’Australia». La chiusura è eccezionale: «Io sono molto contento che sia stata data la notizia della mia morte ieri, così come quattro giorni fa pareva che io avessi mandato un tweet per annunciare la morte di Dan Brown. Ormai sta cominciando una moda, ieri sera mi ha telefonato mia sorella e mi ha detto: Hai saputo che sei morto? In altre circostanze avrebbe telefonato spaventatissima cercando la mia vedova, ormai non ci crede più nessuno. Questo veramente è positivo, così la gente finalmente comincerà a non prendere sul serio Twitter. Rimarrà solo Casaleggio».

L’omaggio di Blob a Umberto Eco di next-quotidiano