Politica

La faccia di Letta mentre Dimartedì mostra il passato da fan di Putin di Salvini | VIDEO

neXt quotidiano|

enrico letta matteo salvini vladimir putin

“Io credo che la Russia sia molto più democratica dell’Unione europea così come oggi è impostata, farei a cambio vorrei Putin nella metà dei Paesi Europei”: già queste sole parole, pronunciate da Matteo Salvini non più di qualche anno fa, oggi genererebbero quantomeno un’alzata di sopracciglia a chiunque, ascoltandole. Ed è più o meno quello che è successo al segretario del Partito democratico Enrico Letta ieri sera, ospite di Giovanni Floris a Dimartedì su La7. Al leader dem è stata mostrata una clip contenente una serie di dichiarazioni pro Putin fatte dal segretario della Lega, che viste oggi – tutte in fila – fanno particolarmente impressione.

La faccia di Letta mentre Dimartedì mostra il passato da fan di Putin di Salvini

“Ritengo che Putin sia una delle persone più lungimiranti attualmente al potere sulla faccia della terra, invece qualcuno ha deciso che Putin è brutto e cattivo”, “Se devo scegliere tra Putin e la Merkel vi lascio la Merkel e mi tengo Putin tutta la vita”, “Le sanzioni economiche adottate nei confronti di Putin sono idiote, il nemico pubblico non è lui”. E ancora: “Ho letto che secondo il Pd è un dittatore sanguinario, hanno dei problemi”, “Se avessimo un Putin in Italia staremmo sicuramente meglio”. Matteo Salvini non ha mai nascosto, se non a partire dal 24 febbraio scorso, le sue simpatie per il presidente della Federazione russa. Prese di posizione che lo hanno spinto in alto nei consensi ma che gli sono costate anche diverse figuracce, come quella rimediata in Polonia dal sindaco di Przemysl, città al confine con l’Ucraina, che lo sbeffeggiò sventolandogli in faccia la maglietta col volto del dittatore guerrafondaio che lui stesso aveva indossato in passato al Parlamento europeo.