La macchina del funky

«Se si allea con la Lega il M5S muore»

Erri De Luca, scrittore, in un’intervista al Fatto oggi parla dei risultati delle elezioni politiche come uno schiaffo alla coalizione tra Partito Democratico e Forza Italia e sostiene che il M5S non dovrebbe allearsi con la Lega:

“Per me bisognerebbe tornare al voto a brevissimo, credo che gli italiani darebbero un responso più preciso”.

Forse prima di tornare a votare bisognerebbe cambiare legge elettorale. Molti vedono nel Rosatellum la causa principale dello stallo.
Ho sentito dire che l’esito non sarebbe cambiato con leggi elettorali diversa da quella attuale. Non sono un esperto, ma ho l’impressione che questo voto sia stato una tappa in un percorso degli elettori.

Ora proveranno comunque a formare un governo. E si partirà dai Cinque Stelle e dal loro 32,5 per cento. L’ha stupita il loro risultato, soprattutto nel Meridione?
Quello del Sud è un voto mobile, attuale, soggetto a sbalzi d’umore. Regioni come Sicilia e Puglia vanno dove tira il vento. Ma non so se tra un anno il M5S prenderebbe così tanto. E comunque mi ha colpito di più il mutamento dell’elettorato nelle ex regioni rosse.

erri de luca
Foto da: Flickr

Secondo De Luca sarebbe giusto tornare il prima possibile al voto:

Il Pd è precipitato anche lì: colpa di Renzi, e della sua politica poco di sinistra?
No. Lo ripeto, è stato un voto per evitare un’alleanza con Forza Italia, che poteva sembrare un risultato naturale.

E ora? Sarebbe una buona mossa per i dem cercare un accordo con i 5Stelle?
Il Pd dovrebbe indire le primarie per trovare un nuovo segretario, senza decidere a tavolino. E dovrebbe farlo in fretta. Più passa il tempo, più si assottiglia nella considerazione degli italiani.

E allora il M5S dovrebbe provarci con la Lega. Avrebbero anche i numeri.
Sarebbe solo un’accozzaglia e un suicidio reciproco, per un governo che oltretutto durerebbe poco.E a suicidarsi sarebbero soprattutto i 5Stelle, perché perderebbero tanto di quell’elettorato guadagnato a sinistra, con il loro porsi come un soggetto esterno alle categorie politiche, alla destra come alla sinistra.

Leggi sull’argomento: I grillini arrabbiati per il pesce d’aprile di Pizzarotti