Opinioni

Le balle di Davide Barillari (che non sarà nella giunta di Roberta Lombardi)

Il 2 febbraio scorso abbiamo pubblicato un sunto di un articolo del Messaggero in cui si raccontava che Davide Barillari, consigliere ricandidato dal MoVimento 5 Stelle, non era stato scelto per la “squadra” di Roberta Lombardi, ovvero per la giunta presentata dalla candidata M5S in Regione. L’articolo tra l’altro raccontava:

«Mi dispiace, ma la squadra è già chiusa», ha risposto la «Faraona» grillina all’esuberante Barillari, che da giorni spinge per entrare tra gli assessori che saranno annunciati prima del voto e che entreranno nell’esecutivo in caso di successo pentastellato

Nel pezzo ci siamo anche rammaricati anche per la scelta (curiosa), visto che alle Regionarie Lombardi ha vinto con 2952 voti, Barillari è arrivato secondo con 2605 preferenze. Davide Barillari, a chi gli ha chiesto conto dell’articolo, ha risposto così:

davide barillari balle

Insomma, non bisogna credere alle balle costruite da “pseudo” giornalini online, diceva lo pseudo assessore della Giunta Lombardi. E infatti oggi la Faraona su Facebook ha presentato la sua giunta: Devid Porrello sarà vicepresidente e assessore alle Politiche del territorio, con deleghe alla Mobilità, alle Infrastrutture e Urbanistica. Daniele Mancini sarà assessore all’Ambiente e ai Rifiuti. Adriana Calì sarà assessore a Formazione, Fondi UE, Lavoro, Ricerca e Università.  Riccardo Calabrese sarà assessore all’agroalimentare. Lombardi terrà per sé le deleghe al bilancio e alla sanità.

Nicola Ferrigni andrà all’assessorato alla Sicurezza con deleghe allo sport e alle politiche giovanili. Daniele Brocchi sarà assessore al Turismo, alle attività produttive e al commercio. Gli altri due assessori non annunciati per motivi professionali sono quello alle Politiche Sociali, che andrà ad uno psicologo e dirigente di cooperative impegnate nel sociale, e quello alla Cultura, che andrà ad una museologa e storica dell’arte. Insomma, le balle non le dicevano alcuni “pseudo giornalini online” (anche perché il pezzo era del Messaggero), ma il consigliere Barillari. Che a noi piace sempre ricordare così:

Leggi sull’argomento: Davide Barillari, la mafia e gli Spada: perché il consigliere M5S querela