Opinioni

La spiaggia di Virginia è un vero lusso!

Prima o poi qualcuno doveva farlo. Il Tempo ha deciso oggi di mandare una cronista a godersi la spiaggia sul Tevere annunciata in pompa magna da Virginia Raggi in pieno inverno e poi finita come è finita, cioè nel nulla dopo che gli assessorati non sono riusciti ad organizzarsi in tempo per i bandi anche se dal 4 dicembre 2017, giorno in cui arrivò la conferenza stampa della sindaca e dell’assessora Montanari il tempo sembrava congruente e necessario. Dopo sette mesi sulla spiaggia ci sono soltanto rifiuti e siringhe mentre il lido urbano di Marconi sulle orme di Parigi e della Senna è rimasto nei sogni e nella politica delle promesse già sperimentata in decine di altre occasioni durante i due anni dell’amministrazione Raggi.

Fra degrado, accampamenti abusivi, spacciatori e un certo stato d’abbandono in cui versa da tempo la zona tutto è rimasto tale e quale a prima, come denuncia in una nota il presidente di Ecoitalia Solidale Piergiorgio Benvenuti insieme al consigliere del XI municipio Catalano: «Dopo mesi dall’annuncio glorioso della sindaca Raggi ci chiediamo che fine abbia fatto la spiaggia a ponte Marconi e insieme ad essa l’ufficio speciale Tevere che doveva occuparsi di seguire il progetto. Progetto mai concretizzatosi e per cui sono rimasti sconcertati e delusi i numerosi cittadini che, lo scorso 29 giugno, raggiungendo ponte Marconi per la festa di San Pietro e Paolo cercavano di individuare l’area ultimata e promessa per l’estate».

spiaggia virginia raggi

Il luogo dove doveva sorgere lo “stabilimento della Raggi” rimane nel più totale degrado. La mattina all’alba poi vi è il volo di centinaia di gabbiani alla ricerca dei ratti,un vero e proprio “safari” nella golena del Tevere.

Leggi sull’argomento: Virginia Raggi vi ha fregato pure sulla spiaggia sul Tevere