Opinioni

La scomparsa dei 5 Stelle dall'Aula Capitolina

Proteste e ilarità in Aula Giulio Cesare, in Campidoglio, dove l’opposizione di destra e di sinistra sta protestando per il ritardo nella ripresa dei lavori in Assemblea capitolina e per l’assenza della maggioranza M5S. “I Cinquestelle, vogliamo i Cinquestelle!” è il coro intonato a più riprese dai pochi eletti presenti sui due lati dell’Aula. Particolarmente attivi il consigliere Pd Orlando Corsetti e Andrea De Priamo di Fdi-An. Quest’ultimo è salito sullo scranno vuoto del presidente dell’Assemblea Marcello De Vito e ha scampanellato per richiamare i consiglieri M5S. La seduta avrebbe dovuto riprendere alle 15. Dopo la comunicazione stamani della sindaca Virginia Raggi sulla nomina del nuovo assessore all’Ambiente, nel pomeriggio è previsto che parli l’assessore al Bilancio Andrea Mazzillo per illustrare lo schema di bilancio. Anche Valeria Baglio è lì, in attesa di conferme:
aula capitolina 5 stelle
Cosa è successo? I consiglieri di maggioranza, nel frattempo, sono riuniti non si sa in quale stanza di palazzo Senatorio, dove si ipotizza che si stia esaminando il parere dell’OREF, arrivato all’ora di pranzo, insieme all’assessore. L’OREF è l’Organismo di Revisione Economico-Finanziaria che deve dare un parere sul bilancio licenziato dall’assessore Mazzillo. “Non si sa dove sono, manca tutta la maggioranza, la giunta e il segretariato. Siamo a tre ore di interruzione senza una ragione. Mancanza di garbo istituzionale, ma chi governa Roma? Non e’ interesse loro approvare il bilancio? Non accusino l’opposizione se non si approva – ha detto il consigliere del Pd, Antongiulio Pelonzi -. Una scena mai vista con la maggioranza che non e’ in aula e l’opposizione si’. La sindaca ha chiesto senso di responsabilità, ma stanno litigando dietro le quinte e il senso di responsabilita’ lo ha solo l’opposizione, e’ una vergogna”. “Sembra che il parere dell’Oref sia arrivato all’ora di pranzo – ha spiegato Andrea De Priamo, consigliere di Fratelli d’Italia – , sembra che i rilievi mossi siano rilevanti. Sarebbe gravissimo se non li stessero condividendo con tutti i consiglieri ma li stessero leggendo in privato. Era il presidente De Vito a dover arrivare in aula a chiedere ai capigruppo un ulteriore rinvio dei lavori e, invece, non c’e’ stata alcuna comunicazione, è inaudito”.
EDIT: Marcello De Vito conferma che c’è qualche problemino con il bilancio:

– “È stato depositato il parere dell’Oref e non è favorevole”. Lo ha comunicato il presidente dell’Assemblea Capitolina, Marcello De Vito, annunciando l’arrivo del parere dell’Oref sul bilancio previsionale. La seduta era stata sospesa per 4 ore ed è ripresa solo per il breve annuncio di De Vito. “Sospendo la seduta – ha aggiunto De Vito – e convoco la conferenza dei capigruppo”. I consiglieri del Pd hanno contestato la maggioranza urlando “a casa, a casa”.