Opinioni

La risposta di Roberta Lombardi a Napoli Libera

I 20 attivisti del M5S espulsi da blog e riammessi dai giudici di Napoli “verranno reintegrati in attesa del giudizio di merito, credo in autunno, così come è avvenuto con i romani” cacciati dal Movimento e ai quali il Tribunale capitolino ha dato ragione nei mesi scorsi. Sentita dall’agenzia di stampa Adn Kronos, Roberta Lombardi, deputata del M5S e membro del Comitato d’Appello grillino, spiega di non temere il verdetto dei giudici campani, che sembra mettere in discussione il regolamento 5 Stelle, vera e propria ossatura del Movimento: “In futuro – chiarisce – ci saranno opportuni aggiustamenti, non so se aspetteremo la sentenze dei giudici o ci muoveremo già prima”.
movimento 5 stelle roberta lombardi multe
Quanto alle richieste dei ricorrenti campani, che a Napoli puntano il dito contro Roberto Fico chiedendone le dimissioni, “prendersela con lui mi sembra davvero pretestuoso – dice Lombardi – ricordo che la composizione delle liste a Napoli non è stata decisa da Fico ma è passata dal blog, nel segno della piena trasparenza”. Una replica quantomeno curiosa, quella della Lombardi, visto che l’atto di cui viene accusato Fico non è la composizione delle liste di Napoli ma l’espulsione preventiva del gruppo di Napoli Libera, messa in atto proprio su suo input. La risposta dimostra che la Lombardi forse non ha capito la domanda.

Leggi sull’argomento: Napoli Libera e il «terremoto legale» nel M5S