Attualità

La risposta al Mistero Doloroso della presenza di Francesca Donato in tv

Dopo le polemiche per le continue ospitate televisive dell’eurodeputata della Lega (e delle sue teorie prima sul Covid e ora sul vaccino), parla Andrea Salerno, direttore di La7

francesca donato

La continua presenza di Francesca Donato negli studi di La7 – in particolare a Di Martedì – ha fatto storcere il naso a molti telespettatori. Le sue tesi anti-scientifiche prima sul Covid e ora sui vaccini hanno trovato spesso megafono all’interno del talk show condotto da Giovanni Floris, ma la maggior parte delle volte l’eurodeputata della Lega ne è uscita con figuracce e smentite in diretta da parte degli esperti. Allora, perché invitarla? La risposta arriva direttamente dal direttore dell’emittente.

Francesca Donato sempre ospite di Di Martedì? La spiegazione di La7

In un’intervista a Il Foglio, Andrea Salerno ha spiegato la genesi di queste continue ospitate di Francesca Donato su La7 che – secondo la sua versione dei fatti – poco hanno a che vedere con le indicazioni della rete sui personaggi da far intervenire durante i talk show:

“Guardi che Francesca Donato è un problema della Lega, mica di La7 ce la mandano loro. Mica la scegliamo noi per danneggiare Salvini”.

Insomma, è proprio il Carroccio – come spiega Andrea Salerno – a scegliere chi “mandare” alle diverse trasmissioni televisive. E l’eurodeputata – Presidente anche di Eurexit – viene spesso scelta per andare a parlare da Giovanni Floris. Sembra che la Lega, dunque, voglia auto-boicottarsi visto l’insuccesso televisivo della sua rappresentante.

Perché le sue teorie (anche quelle sulle cure domiciliari, che però non sono state approvate perché risultate inefficaci dopo studi e trials clinici) vengono sempre, continuamente e pedissequamente smentite da chi ha fatto della scienza la sua vita e la sua professione. In occasione della puntata più recente, andata in onda martedì 14 settembre, Francesca Donato è stata smentita in diretta dall’epidemiologa Stefania Dalmaso. La settimana precedente era stato il turno del sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri. Insomma, teorie fantastiche e dove trovarle. Anzi, dove smentirle. Nel salotto di Di Martedì, con buona pace, per Matteo Salvini, dei sondaggi che lo vedono in lento e costante calo. Forse anche per colpe dei suoi esponenti.

(foto: da Di Martedì, La7)