Opinioni

La richiesta di giudizio immediato per Raffaele Marra

raffaele marra virginia raggi luigi di maio

La procura di Roma ha chiesto il giudizio immediato per l’ex capo del personale del Campidoglio, Raffaele Marra, e per l’imprenditore Sergio Scarpellini, accusati di corruzione nell’ambito di una inchiesta per una compravendita immobiliare. In caso di giudizio immediato i due indagati andrebbero direttamente a giudizio senza passare per l’udienza preliminare. L’indagine ruota attorno al denaro -circa 370 mila euro- che Marra avrebbe ricevuto da Scarpellini, nel 2013, per l’acquisto di un appartamento in zona Prati Fiscali. Il passaggio di denaro, secondo la procura, sarebbe servito a Scarpellini per garantirsi dei favori da parte del dirigente comunale.
raffaele marra 1