Opinioni

La protesta della polizia sotto casa di Renzi non è più sotto casa di Renzi

La questura di Firenze ieri ha fatto cambiare la piazza di Pontassieve, il paese dove abita il premier Matteo Renzi, ai sindacati autonomi della Polizia di Stato, che stamani protestano nella cittadina per le misure decise dal governo. I sindacati avevano chiesto di manifestare in piazza Vittorio Emanuele, a breve distanza dalla casa di Renzi. Il questore Raffaele Micillo ha dato invece l’indicazione di trasferire la manifestazione in una piazza periferica, piazza Mosca, più distante dall’abitazione del premier.
pontassieve renzi
 
In un documento mostrato dai sindacati autonomi di polizia, la questura di Firenze ha motivato questo cambiamento sostenendo che “la concentrazione incontrollata di persone a breve distanza dall’obiettivo sensibile”, appunto la casa di Renzi, “può costituire utile occasione per le eventuali infiltrazioni di soggetti intenzionati a porre in essere azioni delittuose in danno del predetto obiettivo sensibile”. La stessa questura ha dato ai colleghi che stamani protestato la prescrizione di svolgere la loro iniziativa “in modo statico”.