Fact checking

La profezia di Gheddafi, il dittatore buono che voleva salvarci dall'ISIS

@Giovanni Drogo|

La comunità internazionale non ha ancora deciso se andare alla guerra contro l’ISIS in Libia che già le pagine dellaggente e i siti complottisti hanno iniziato a suonare la carica per radunare le truppe per una guerra d’opinione contro le milizie del Califfo al-Baghdadi, Matteo Renzi, gli USA, il NWO e ovviamente Israele. Perché siamo un popolo di navigatori (ma non sui barconi), commentatori (del Fatto Quotidiano) e fini analisti politici in grado di risolvere una crisi politica internazionale con un click. Ed ora che i vari Nostradamus dell’Internet possono finalmente tornare a parlare di terza guerra mondiale chi le ferma più le masse inquiete che si agitano nella Rete?

buona libia a tutti
Gheddafi è come Pertini per quelli che amano le citazioni ad effetto

LA NOSTALGIA PER IL COLONNELLO
Chissà perché ma a nessuno piace vivere sotto dittatura, però sull’Internet prima o poi tutti rimpiangono la prematura dipartita di dittatore. Ci deve essere qualcosa di perverso quindi nei nostalgici del Duce e in quelli di Gheddafi. I primi ricordano un tempo che non hanno vissuto dicendo spesso cose come “sarebbe meglio vivere sotto uno come Mussolini che sotto la dittatura di Renzi” evidenziando una bella confusione mentale. I secondi invece rimpiangono un dittatore che (per loro fortuna) opprimeva altri. Probabilmente i libici erano più meritevoli di vivere sotto una dittatura, noi italiani oramai abbiamo rovinato la piazza per leader del genere e nessuno verrebbe più a dominarci col pugno di ferro (a parte Renzi o Monti o la Merkel, naturalmente). L’eventualità di un intervento internazionale in Libia quindi ha prevedibilmente riacceso gli animi di tutti coloro che amavano Gheddafi dall’Italia. È il momento adatto per rispolverare le “profezie di Gheddafi”, si dice infatti che un uomo verso la fine della sua vita riceva in dono la chiaroveggenza, e Gheddafi in quanto dittatore illuminato non è stato certo da meno.
libia isis nocensura fb
La profezia di Gheddafi che si realizza, tremate bimbi, tremate (fonte: Facebook.com)

E se cercate sull’Internets Siamo ridicoli o no? Seguirà dibattito
Siamo ridicoli o no? Seguirà dibattito

Qualcuno però ha notato un particolare inquietante sul quale varrebbe la pena di indagare:
L'ISIS ha le stesse armi della Russia e della CIna perché è l'ISIS a fornirgliele. (speriamo sia un troll)
L’ISIS ha le stesse armi della Russia e della CIna perché è l’ISIS a fornirgliele. (speriamo sia un troll)

 
USA + ISRAELE = ISIS
Potevano mancare quelli che dicono che l’ISIS in realtà è in qualche modo legata alle potenti lobby ebraiche e a Israele? Ovviamente no, eccoli qui:
libia isis nocensura commenti israele
A spiegarci la connessione tra ISIS, USA e Israele sono in molti. I migliori e i più originali sono senza dubbio quelli di ISIS: il califfato degli orrori che riescono a mettere in correlazione la situazione in Libia e il MUOS vedendoci ovviamente gli interessi del grande satana americano.
isis il califfato degli orrori libia - 1
 
Ci sono poi i video-analisti specializzati nello scoprire i complotti della CIA che ci spiegano come i servizi segreti americani abbiano cospirato per far cadere Gheddafi e favorire la nascita dell’ISIS così come aiutarono Bin Laden ai tempi della Guerra Fredda. Ci sarebbe davvero da avere paura poi però arriva David Icke e inizia a parlare di Terza Guerra Mondiale e possiamo stare tutti più tranquilli.
 
http://youtu.be/yNm4EHnzMgE
Anche perché ieri Piero Pelù ha parlato di “ennesima Terza Guerra Mondiale” (ormai ha perso il conto), voluta dalla CIA e dal Mossad