Opinioni

La Nintendo e i nasi di cane usati per fare i joystick

Promette bene come bufala più divertente della storia, questa della Nintendo che usa i nasi di cane per fabbricare i joystick delle sue console, e che oggi gira molto grazie alla pagina troll Giovani Cattolici contro la Frivolezza su Facebook.
nintendo nasi di cane sony
 
La bufala ha origini americane anche se con una versione leggermente diversa: racconta Snopes che ai primi di settembre ha cominciato a circolare questa immagine (di cui questo sito sembra essere la prima fonte) in una rubrica del tipo “Strano, ma vero” accompagnata da una didascalia che suonava più o meno così: «Lo sapevate che la Microsoft utilizza i nasi di cane per i pulsanti del controller Gamecube? Ci vogliono tante vite di cane per produrre un solo controller, e quindi sappi che se ne hai due sono stati uccisi cinque cani per garantirti il tuo “divertimento”». L’immagine è sin da subito straniante perché la foto ritrae non il controller del Nintendo ma quello della Playstation, e Microsoft ha una sua console di proprietà chiamata X-BOX (e quindi perché produrre – con i nasi dei cani, poi… – il gamecube controller?): insomma, sembra proprio evidente l’intento scherzoso.
nintendo microsoft gamecube
Ora è arrivata in Italia e incredibilmente c’è anche chi ci casca. Per la cronaca, i thumbstuck sono realizzati con la plastica che viene utilizzata anche per il resto del controllo e l’uso di materiale organico farebbe avere al tutto un prezzo incredibile. Ma la storia è talmente incredibile che le spiegazioni razionali non interesseranno più di tanto.