Politica

La linea dura di Valditara sui cellulari in classe: in arrivo la circolare

neXt quotidiano|

Valditara

Lo aveva annunciato nel corso delle tantissime interviste rilasciate nel corso delle prime settimane di governo, anche negli eventi pubblici conditi da quelle che poi sono state declassificate a gaffe (come quella sull’umiliazione). E ora il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, è pronto a compiere il passo concreto per vietare l’utilizzo del telefono cellulare all’interno delle classi scolastiche durante le ore di lezioni. A breve, dunque, dagli uffici del suo dicastero dovrebbe partire una circolare da inviare a tutti i dirigenti scolastici d’Italia.

Valditara annuncia arrivo della circolare per vietare uso di telefoni in classe

La conferma arriva direttamente dallo studio di “Porta a Porta” (su Rai 1), dove è stato ospite proprio Giuseppe Valditara che ha ribadito la sua posizione ferma sul tema dei telefoni cellulari in classe durante le ore di lezione:

“Penso di intervenire sulla vicenda dei cellulari in classe con una circolare, vedremo se fare altre iniziative. Già una circolare del ministro Fioroni aveva vietato i cellulari nelle classi, 15 anni fa, autorizzando sanzioni, a cui non sono favorevole, nei confronti di chi li usava in aula. La ministra Fedeli invece approvò una sorta di decalogo che liberalizzava i cellulari ma poi non divenne operativa. A parte quando il cellulare sia richiesto, in classe si va per studiare e concentrarsi, non per chattare. Vanno predisposte le misure per evitare che in classe si faccia altro, come peraltro già stabilito”.

Dunque, quanto annunciato diverse settimane fa sta per diventare realtà. Gli istituti scolastici dovranno adeguarsi alle indicazioni contenute all’interno della circolare redatta dal Ministero dell’Istruzione con le linee guida sui comportamenti da tenere. E, tra questi, ci sarà l’indicazione del divieto di utilizzo del telefono cellulare in classe durante le lezioni. Non è chiaro, però, se gli studenti dovranno consegnare i propri dispositivi all’inizio della giornata scolastica.

(foto: da “Porta a Porta”, Rai 1)