Opinioni

La candidata della Lega a Bologna voterà M5S al ballottaggio

Se Massimo Bugani stara’ a casa nel caso di esclusione dal ballottaggio, Lucia Borgonzoni andra’ alle urne e votera’ sicuramente contro Virginio Merola: nel caso, anche per un governo a Cinque stelle a Bologna. La candidata della Lega, rimasta senza l’appoggio di Forza Italia (e Fratelli d’Italia) non ha dubbi su che scelta fare in un eventuale secondo turno. E conta anche su un aiuto degli elettori a 5 stelle se sara’ lei a giocarsi palazzo d’Accursio con Merola. “Bugani? Dice che non voterebbe al ballottaggio, ma lui abita a San Lazzaro, farebbe fatica in ogni caso”, scherza Borgonzoni parlando questa mattina a margine di una conferenza stampa della Lega. “Io- sottolinea Borgonzoni- voto qualunque cosa al ballottaggio non sia Pd, per provare a dare una sferzata a questa citta’. Ma sono convinta che anche gli elettori grillini, non tanto chi li guida che puo’ avere interessi diversi, farebbero altrettanto”.
lucia borgonzoni
Certo che per provare ad arrivare al ballottaggio a Borgonzoni servirebbe l’appoggio del resto del centrodestra. A questo punto pero’ la stessa candidata sembra avere i peggiori timori su quale piega puo’ prendere la situazione. Tanto che lei stessa davanti alle telecamere e’ tentata di suggerire a Silvio Berlusconi di fare “il nonno”, dopo le parole dell’ex premier su Giorgia Meloni. “Il rapporto con Forza Italia e Fratelli d’Italia a livello locale e’ ottimo- sottolinea la leghista- ma temo possa esserci una spaccatura dettata dal livello nazionale. Le dichiarazioni di Berlusconi sulla Meloni? Sono inaccettabili. Noi qui come Lega abbiamo votato contro le quote rosa perche’ il merito viene prima di tutto. Ma attaccare una donna perche’ incinta e’ offensivo verso tutte le donne”.