Opinioni

La benzina di Di Battista

Qualche giorno fa Paola Zanca sul Fatto Quotidiano ha raccontato dell’errore di invio di un messaggio in chat da parte di Filippo Sensi: “Proviamo a menare Di Battista sul discorso della Libia ricordandogli l’Isis”, diceva il messaggio, che poi lo stesso Sensi si è premurato di spiegare (in modo credibilissimo): era lo scritto di un onorevole che lui aveva copiato e incollato per errore nella chat che usa per veicolare i messaggi dei giornalisti. Ma proprio perché la scusa la spiegazione di Filippo Sensi era credibilissima, è quantomeno curioso che il Giovane Turco Stefano Esposito e le renziane Alessia Morani ed Alessia Rotta il 7 agosto abbiano avuto in contemporanea la stessa identica idea: polemizzare con Alessandro Di Battista riguardo il tour per il no al referendum sulle riforme di Renzi.
benzina di battista benzina di battista 2 benzina di battista 1
Intendiamoci: qui nessuno vuole vietare al Co.re.t.to. (COllettivo REnziani Troppo TOsti) di cantargliele al Dibba perché sta facendo campagna elettorale (non so se vi rendete conto dello scandalo: addirittura sta facendo campagna elettorale!). Si fa soltanto notare che per 170mila euro all’anno (lo stipendio del portavoce di Renzi) ci si aspetterebbe un po’ di più dal punto di vista dell’inventiva.