Fatti

Ischia, sale a 7 il bilancio delle vittime: trovati i corpi di una bimba e di un'anziana

Asia Buconi|

ischia bimba

Dopo il ritrovamento del cadavere di Eleonora Sirabella, la prima vittima accertata della disastrosa frana di Casamicciola Terme sull’isola d’Ischia, è stato recuperato il secondo corpo privo di vita. Si tratterebbe di una bimba, di età tra i 5 e i 6 anni, ritrovata nella zona alta di Casamicciola quella più colpita dalla frana. Il cadavere della piccola, sorpresa probabilmente mentre dormiva, è stato ritrovato all’interno di una camera da letto, precisamente sotto il materasso di una casa travolta dalla frana. Proprio in questi attimi la salma verrà portata in obitorio. Adesso le ricerche dei soccorritori, coadiuvati dai cani, si concentreranno in questo punto.

Sempre a Casamicciola è stato recuperato il corpo senza vita di una donna anziana, non ancora identificata. Si tratta della terza vittima accertata della frana che si è verificata all’alba di ieri e che ha travolto parte delle abitazioni in via Celario, nella parte alta del comune ischitano.

Ischia, concluso il Cdm d’urgenza, Musumeci: “Stato di emergenza per un anno, primo stanziamento di 2 milioni di euro”

Nel frattempo, si è concluso il Cdm convocato d’urgenza per rispondere all’emergenza che ha tristemente coinvolto l’isola di Ischia. Il ministro per il Sud Nello Musumeci, che ha anche la delega alla Protezione, ha fatto sapere che “il Cdm, su proposta del ministro per la Protezione civile, ha dichiarato lo stato d’emergenza al quale farà seguito l’ordinanza del capo della Protezione civile, e ha disposto un primo stanziamento di 2 milioni di euro”. Musumeci ha pure reso noto che Simonetta Calcaterra, attuale commissario prefettizio del Comune di Casamicciola, è stata nominata commissaria per la gestione dell’emergenza dal Cdm straordinario.

Lo stato di emergenza per quanto accaduto durerà un anno e l’obiettivo del Governo, riporta sempre Musumeci, è superare quanto accaduto ed evitare che accada ancora: “In questo senso si è dato incarico al ministero per la Protezione civile a dare vita a un gruppo di lavoro tra ministeri interessati per mitigare il rischio di frane e alluvioni legate al dissesto idrogeologico – ha detto il ministro per il Sud – occorre dare definitiva approvazione al piano nazionale per il cambiamento, avviato nel 2016, ma che aspetta ancora l’approvazione definitiva”.

Poi, a concludere, l’annuncio di Musumeci sulle prossime mosse della Premier Giorgia Meloni: “La Presidente Meloni sarà a Ischia nei prossimi giorni, non appena le operazioni lo renderanno possibile. Andare adesso sarebbe una passerella”.